Volley, la Igor a Cuneo per chiudere la serie

Le ragazze di Lavarini rendono visita questa sera alla Bosca San Bernardo per la garadue dei quarti di finale. Fersino: «Dobbiamo mettere in campo la stessa determinazione di sabato scorso»

Quarti di finale playoff atto secondo. L’Igor Novara, forte del rotondo e convincente risultato nel primo match disputato sabato scorso fra le mura amiche, rende visita questa sera (fischio d’inizio alle 20.30 con diretta su Rai Sport +HD e direzione arbitrale affidata alla coppia Brancati e Salvati) alla Bosca San Bermardo Cuneo con l’obiettivo di chiudere la serie, trascorrere in serenità (con l’ordinario lavoro in palestra dei prossimi giorni) il weekend pasquale, per poi concentrarsi sul turno successivo nella corsa allo scudetto 2022.


Il derby piemontese costituisce l’anticipo (le altre tre gare sono infatti in programma domani) del secondo appuntamento con i playoff che hanno visto finora confermare in pieno il fattore campo: oltre a Novara si sino infatti aggiudicate i rispettivi match casalinghi la Savino Del Bene Scandicci sulla Unet e-work Busto Arsizio, la Vero Volley Monza sulla Reale Mutua Fenera Chieri e la Prosecco Doc Imoco Conegliano sul Bisonte Firenze, con le “pantere” uniche costrette a cedere un set alle avversarie.


Al di là dell’opaca prestazione di sabato, Signorile e compagne non hanno comunque ancora alzato bandiera bianca. Anzi, le “gatte” promettono battaglia e faranno di tutto per portare la serie alla bella. Per il tecnico Pistola, rispetto alla partita del PalaIgor «servirà un pizzico in più di spregiudicatezza da parte nostra per cercare di essere competitive contro una squadra come Novara, a noi superiore dal punto di vista tecnico, fisico e come esperienza».


Dal canto suo la Igor vuole invece chiudere i conti già questa sera per conoscere poi chi dovrà incrociare in semifinale: «Sabato abbiamo messo in campo un buon gioco – ha detto il libero Eleonora Fersino (nella foto LVF) – Abbiamo controllato la partita e raggiunto il nostro obiettivo. Adesso siamo consapevoli che ci aspetterà un’altra partita complicata e molto combattuta».


Per la giocatrice di Chioggia «il bello dei playoff è che ogni incontro nei fatti ha una storia a sé e sebbene Cuneo possa partire un po’ avvantaggiata perché giocherà in casa, da parte nostra metteremo in campo lo stesso entusiasmo e la stessa determinazione della prima partita, puntando a un risultato positivo».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL