Volley, da Busto un altro acuto per la Igor che vale il primato

Le ragazze di Lavarini si confermano e ottengono anche nel “derby del Ticino” un'altra affermazione in tre set e riconquistano insieme a Conegliano il primo posto in classifica. Ancora una buona prestazione da parte del collettivo, con Battistoni premiata come Mvp, mentre si è registrato il debutto di Poulter

Un altro acuto per la Igor, che nel turno infrasettimanale centra nella sempre insidiosa trasferta di Busto Arsizio il suo quarto successo in altrettante partite (terzo per 3-0) in questo scorcio iniziale di stagione. Una vittoria (nella foto di Santi i festeggiamenti a fine gara) che vale tra l’altro il ritrovato primato in classifica in coabitazione con Conegliano grazie alla sconfitta di Chieri proprio sul terreno delle trevigiane. Per Chirichella e compagne è bastata la solita partenza aggressiva per stroncare (o quasi) le velleità da parte di una Unet E-Work acciaccata, evidentemente non ancora ripresasi dal brutto stop di Perugia, ma che solo una settimana fa aveva impegnato fino al quinto set Conegliano prima di cedere davanti alle campionesse d’Italia.


Per contro la Igor è stata nel complesso molto brava ad approcciarsi nella maniera migliore al match, dimostrandosi superiore in tutti i fondamentali e con un attacco dove tutte le sue “boche da fuoco” sono state in grado di esprimersi su buoni livelli in termine di percentuale, ben orchestrate da una Battistoni ormai più che una garanzia e confermata dal riconoscimento di Mvp della serata. Venendo alle cifre individuali, la palma di top scorer della serata viene equamente diviso tra Adams, Bosetti e Karakurt, tutte autrici di 12 punti; due gradini più sotto Chirichella a 10.


Novara, nell’occasione con la seconda divisa, mette finalmente a referto Poulter (“sacrificando” Varela), ma in cabina di regia trova spazio ancora la giovane alzatrice marchigiana, con Karakurt a formare la diagonale. Danesi e Chirichella sono le centrali, Bosetti e Adams le bande con Fersino libero. Come domenica scorsa contro Scandicci la Igor alza subito la voce (1-6), contiene la prevedibile reazione delle “farfalle” (5-8), per poi allungare con decisione (5-12, 7-16 e 13-22) e chiudere la prima frazione 15-25 dove un buon servizio da parte delle novaresi ha messo in crisi la ricezione bustocca, con Karakurt ancora una volta sopra le righe (8 punti con il 73% in attacco).


Nel secondo set, che registrerà il debutto di Poulter (autrice tra l’altro di uno dei due muri messi a segno dalle “igorine” in questo gioco) è però Busto ad aprire le danze (3-0, con gioco fermato da Lavarini), poi Chirichella e compagne si riassentano. Il match vive una lunga fase di equilibrio prima che la Igor trovi il break che la porta a +3 (13-16), vantaggio poi difeso (19-23) sino al 19-25 del 2-0 per le azzurre.
La Igor ha fretta di archiviare la partita: 4-7 in avvio di terzo gioco. Vantaggio che riesce a mantenere costante per il resto della frazione sino a un pericoloso riavvicinamento da parte di Busto (16-18). Le ragazze di Lavarini fanno però quadrato e concludono 20-25.

E-Work Busto Arsizio – Igor Gorgonzola Novara 0-3
(15-25 / 19-25 / 20-25)
Busto Arsizio:
Battista ne, Degradi 6, Lloyd, Monza, Montibeller 10, Lualdi 2, Stigrot 3, Colombo ne, Olivotto ne, Omoruyi 8, Zakchaiou 6, Bressan (L). All.: Musso,
Igor: Poulter 1, Cantoni ne, Adams 12, Bresciani (L2) ne, Giovannini ne, Battistoni 2, Fersino (L1), Bosetti C. 12, Chirichella 10, Danesi 5, Bonifacio ne, Carcaces ne, Ituma 2, Karakurt 12. All.: Lavarini.
Arbitri: Cappello di Siracusa e Braico di Torino.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni