Volley, conto alla rovescia per la Nazionale femminile in vista del Mondiale

Il gruppo di Mazzanti, con cinque giocatrici della Igor, si sta allenando al Centro Pavesi di Milano prima di spostarsi la prossima settimana in Trentino, dove sosterrà quattro amichevoli, e a Napoli, dove giocherà un quadrangolare con Serbia, Polonia e Turchia

Con un occhio forse già rivolto al prossimo campionato, dopo la pubblicazione del calendario, l’interesse maggiore di addetti ai lavori e appassionati di volley femminile si sta però concentrando verso l’ormai imminente Mondiale, in programma dal 23 settembre al 15 ottobre fra Olanda e Polonia. Un appuntamento al quale le ragazze di coach Davide Mazzanti si presentano come detentrici di titolo europeo conquistato un anno fa in Serbia, ma soprattutto ancora fresche vincitrici della Nations league di luglio in Turchia.


Il gruppo delle azzurre, che include ben cinque giocatrici della Igor (l’intera batteria di centrali formato da Cristina Chirichella, Anna Dense e Sara Bonifacio, più la schiacciatrice Caterina Bosetti e il libero Eleonora Fersino) è in questi giorni impegnato nel classico collegiale presso il Centro Pavesi di Milano. Domenica mattina, 21 agosto, è previsto un breve “rompete le righe”, poi ci si ritroverà il 24 quando è previsto il trasferimento a Cavalese, in Trentino, dove sarà affinata la preparazione anche attraverso la disputa di quattro amichevoli, due con la Bulgaria (venerdì 26 agosto e domenica 28) e altrettante con la Francia (domenica 4 e martedì 6 settembre), tutte alle ore 18.


Ultimata questa fase fra le Dolomiti la Nazionale si trasferirà a Napoli per giocare un quadrangolare decisamente più impegnativo con Polonia, Serbia e Turchia. Sarà l’ultima tappa di avvicinamento al Mondiale. Ricordiamo che per la prima fase della rassegna iridata l’Italia è stata inserita nel girone A con Belgio, Camerun, Kenya, Olanda e Portorico; evitando in sede di sorteggio Brasile (finito nel quarto raggruppamento), Serbia e Stati Uniti (collocate insieme nel terzo). Il match d’esordio per Paola Egonu e compagne avverrà il 24 settembre ad Arnhem (città olandese sul Basso Reno) contro il Camerun.


Dall’alto dei recenti successi appare scontato che l’Italia per questo Mondiale sia inserito nel lotto delle favorite e che tutte le avversarie si impegnino al massimo per ben figurare contro le ragazze di Mazzanti. Lo stesso coach ha più volte affermato che «tante squadre cambiano il loro modo di murare e difendere contro di noi, non solo per contenere Egonu. Ci stiamo preparando in modo da non sovraccaricare più tanto di responsabilità il nostro opposto, lavorando per trovare soluzioni alternative».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Sezioni