Twirling Oleggio, Giulia Alberti è “eccellenza sportiva 2019”

14 anni, sette dei quali trascorsi in pedana e la strada da percorrere è ancora bella lunga. L’Unione veterani dello Sport, ente benemerito riconosciuto dal Coni, ha consegnato a Giulia Alberti, atleta del Twilring Oleggio, il premio “Eccellenza sportiva 2019”. La giovane oleggese nel giugno 2019 ha partecipato alle finali nazionali Silver di ginnastica ritmica a Rimini vincendo la medaglia d’oro con l’attrezzo palla nella categoria LC Junior 2 e l’argento nel concorso generale; nelle stesse finali si è aggiudicata, in coppia con Rachele Macario, la medaglia d’argento nell’esercizio al cerchio. «Sono molto contenta, mi impegno tanto nello sport, l’ho fatto tantissimo lo scorso anno ed è un bel riconoscimento. Sono davvero felice». Alberti per qualche anno ha praticato sia ginnastica sia nuoto, ma gli impegni con la ginnastica aumentavano e così la decisione: «Sono contenta anche di questo, – dice l’atleta – avevo iniziato questo sport su suggerimento della mia amica, Rachele appunto, e ho deciso di provare. Mi è piaciuto subito, la mia insegnante mi ha selezionato per la fascia agonistica e così non mi sono più fermata». Ora in palestra si lavora per l’impegno del 22 marzo: «Ho una gara regionale, ne avrò poi un’altra e poi sarà il momento ancora dei nazionali a Rimini. Gli esercizi sono molto più difficili rispetto allo scorso anno, per ora non voglio pormi particolari obiettivi, ma voglio solo lavorare per poterli eseguire bene, i risultati saranno una conseguenza». Cosa sogna da grande Giulia Alberti? «Sogno a piccoli passi, per ora mi piacerebbe tanto vincere un altro nazionale, non voglio puntare troppo in alto e dire “Vorrei fare le olimpiadi”, anche perché penso sia il sogno di ogni atleta. Ma penso al mio percorso. Da grande? Sarà atleta fino a che potrò, mi piacerebbe essere allenatrice, ma voglio anche fare l’università, anche se non so ancora cosa», dice sorridendo.

 

 

Alberti non è l’unica soddisfatta del premio, lo è l’intera società: «Questo premio insieme con tutti quelli conseguiti fino a oggi che arricchiscono la nostra bacheca, invogliano ogni volta a fare sempre meglio e dimostrano l’impegno messo ogni giorno in palestra sia da parte delle atlete che delle allenatrici». Società tra l’altro non nuova di questi riconoscimenti: nel 2018 infatti già due atlete erano state premiate con l’eccellenza, Giada Magnaghi e Rachele Macario.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: