Igor, salta la trasferta di Champions in Turchia

Un altro colpo di scena, un’altra “giravolta” nel segno del “virus”: dopo il rinvio di tre giornate di campionato di serie A1 femminile, per la Igor Volley salta anche la trasferta europea di Istanbul. Dopo le comunicazioni degli scorsi giorni, con Novara che ha sempre voluto ringraziare per la disponibilità nel cercare una soluzione la formazione avversaria del Fenerbahce, infatti, è arrivata la decisione ufficiale della CEV, la federazione europea di volley, di rinviare due partite di Champions League.

Oltre a Fenerbahce – Novara, in programma giovedì 5 marzo alle 17 italiane a Istanbul, infatti, è saltata anche Scandicci – Eczacibasi in programma mercoledì 4 marzo a Siena. Le pressioni attuate nelle scorse settimane dal club turco dell’Eczacibasi Istanbul si erano scontrate con un secco “no” della CEV al rinvio dei match… ma la decisione del governo turco di bloccare tutti i collegamenti aerei con l’Italia, tanto in ingresso quanto in uscita, per la problematica “corona virus” ha portato alla decisione da parte della confederazione europea.

Nuovi sviluppi sono attesi già per domani, quando potrebbe esserci un’ipotesi (sbagliato definirla altrimenti, data la precarietà della situazione) sul recupero. Con alcune riflessioni che sorgono spontanee: innanzitutto, in caso di inversione di campo, Novara rischia di perdere il vantaggio della gara di ritorno in casa ottenuto vincendo il proprio girone e guadagnando quindi il “titolo” di testa di serie in vista del sorteggio; in secondo luogo, essendo imprevedibile la durata del “blocco” imposto dalla Turchia, come si può ipotizzare una qualsiasi tempistica per la disputa dei due match? Tra poco più di una settimana, infatti, il Fenerbahce dovrebbe giocare a Novara la gara di ritorno. Una prospettiva che sembrava certezza appena poche ore fa e che oggi, invece, rischia di diventare poco più di un’ipotesi.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *