Novara poker al Casale, tripletta di Vuthaj

Rg Ticino corsaro ad Imperia. Gozzano nuovo tonfo al d'Albertas

NOVARA-CASALE 4-1
NOVARA (3-5-2) Raspa 6.5; Bonaccorsi 6.5, Benassi 6 (13’st Amoabeng 6), Agostinone 6; Paglino 6.5 (45’ st Capone ng), Laaribi 7 (45′ st Brucoli ng), Tentoni 6.5, Vaccari 6 (42’ st Scariano ng), Di Masi 6.5; Vuthaj 8, Gonzalez 6.5 (36’st Bortoletti 6). A disp.: Spadini, Bergamelli, Capano, Spina, Capone, Brucoli. All. Marchionni 7.
CASALE (4-3-3) Paloschi 5; Gilli 5 (21’st Casella 5.5), Gianola 5, Silvestri 5, Montenegro 5; Palermo 5,5 (21’st Amayah 6), Perez Moreno 6, Onishchenko 5 (10’ st Giacchino 5.5); Forte 6.5 (34’ st Ricciardo 5), Rossini 5, Candido 6 (10’ st Ben Nasr 5). A disp. Cozzella, Juricic, Brevi, Guarino. All. Sesia 5.
ARBITRO: Bozzetto di Bergamo 6.
MARCATORI: pt 4’ Forte, 9’ Vuthaj, 12’ Vuthaj; st 5’ Vaccari, 45’ Vuthaj
NOTE: Giornata di pioggia, terreno in ottime condizioni. Spettatori 15Folta rappresentanza ospite. Ammoniti: Gilli, Benassi, Raspa, Montenegro, Angoli: 5-5. Recupero: pt 2’, st 6’.

NOVARA – Doveva dare una risposta il Novara dopo le due sconfitte di fila con Pont Donnaz che è costata l’eliminazione in Coppa Italia, Sanremese, primo ko in campionato. Occasione migliore non poteva essere che lo scontro tra nobili decadute, col Casale, che si presentava al “Piola” in serie positiva da sei gare (quattro vittorie e due pareggi), con la porta inviolata da 537 minuti. Nerostellati subito in vantaggio vantaggio con Forte che svettava di testa sul secondo palo in area su cross dalla sinistra di Rossini. Dopo le vibranti proteste per un atterramento di Vuthaj in area al 7’, il Novara pareggia due giri di lancette dopo con Vuthaj. Punizione dal vertice destro di Gonzalez, batti e ribatti in area palla che arpionata da Vuthaj che solo davanti al portiere non può proprio sbagliare. Azzurri scatenati, mettono alle corde la retroguardia monferrina: Laaribi serve Tentoni che apre a destra per l’inserimento di Di Masi che centra rosoterra, il capitano del Casale Gianola non rinvia il pallone, alle sue spalle sbuca Vuthaj che capovolge il risultato. Il Novara rifiata, il Casale produce due pericoli con Forte a metà tempo: la prima conclusione termina sul palo, la seconda è ribattuta da Raspa. In avvio di ripresa il Novara cala il tris: punizione dalla sinistra in area per la deviazione vincente di Vaccari. Il Casale non trova più la forza di reagire, sui titoli di coda arriva il poker della squadra allenata da Marco Marchioni in contropiede con Laaribi che innnesca Vuthaj che realizza la prima tripletta col Novara che lo issa a 14 reti in testa alla classifica cannonieri.


GOZZANO-PONT DONNAZ 1-2
GOZZANO (4-2-3-1): Vagge 6; Pici 5 (1′ st Bane 6), Ciappellano 5,5, Montesano 6, Nicastri 5,5 (28′ st Italiano 5); Pennati 5,5 (22′ st Renolfi 5,5), Gemelli 5,5 (10′ st Villanova 6); Sangiorgio 5,5, Castelletto 6, Cominetti 6,5; Di Maira 5 (28′ st Cozzari 5). A disposizione: Ujkaj, Bossi, Rao, Paoluzzi. All.: Schettino 5,5.
PONT DONNAZ (4-2-3-1): Novallet 6; Maingonnat 6, Vesi 6,5, Zucchini 6, Reeb 6,5; Mazzotti 6 (4′ st Tassi 6), De Cerchio 6 (31′ st Nuti s.v.); Jeantet 6,5 (44′ st Vetri 3), Gulli 6, Forcini 6,5 (36′ st Sterrantino s.v.); Gaeta 5. A disposizione: Mastrolillo, Florio, Cateni, Cestrone, Diagne. All.: Cretaz 6,5.
ARBITRO: Drigo di Portogruaro 6,5.
MARCATORI: pt 15′ Forcini, 39′ Forcini; st 15′ Cominetti.
Note: spettatori 150 circa, campo in perfette condizioni. Corner 8-0. Espulsi al 27′ st Gaeta per doppia ammonizione e al 45′ st Vetri per gioco violento. Ammoniti Vesi, Renolfi. Recupero: pt 1′, st 4′.

GOZZANO Seconda sconfitta stagionale per il Gozzano, ancora una volta tra le mura amiche: il Pont Donnaz vince 2-1 una gara giocata in maniera caparbia nonostante l’inferiorità numerica nell’ultimo spezzone di match. Nel primo tempo i locali giocano meglio di altre volte, ma si trovano di fronte una squadra in grado di garantire imprevedibilità ed ordine. Dopo un tiro fuori di poco di Gemelli, al 15′ gli aostani passano: verticalizzazione di Gaeta per Forcini che parte sul filo del fuorigioco e supera Vagge. Nella fase centrale del tempo il Gozzano va vicino al pari prima con un colpo di testa di Ciappellano (bella risposta di Novellat) e poi con un diagonale di Cominetti che si infrange sul palo. Ma il Pont Donnaz replica prontamente e al 39′ raddoppia ancora col giovane Forcini che insacca da due passi l’assist di Jeantet. Nella ripresa Schettino inserisce Bane e Villanova e i rossoblù riducono le distanze al 60′ con un tocco in mischia di Cominetti che coglie impreparato Novellat. Ma resta l’unica vera emozione di un secondo tempo trascorso all’attacco ma senza mai far tremare i valdostani, nonostante le espulsioni di Gaeta al 72′ e di Vetri (appena entrato) al 90′.

IMPERIA-RG TICINO 0-1
IMPERIA (4-3-3): Caruso 6; Fabbri 5.5, Carletti 5, Petti 6, Montanari 5.5; Canovi 5.5 (8’st Cassata 6), Giglio 6, Foti 5.5 (16’st Bacherotti 6); Coppola 6.5, Demontis 6, Cappelluzzo 6.5. A disp. Bova, Comiotto, Fazio, Kacellari, Mara, Fatnassi, Minasso. All. Ascoli 5.5.
RG TICINO (3-4-3): Olivetto 7; Della Vedova 6 (24’st Baiardi 6), Fontana 6.5, Kambo 6 (41’st Napoli 6.5), Makota 6, Ogliari 6.5, Pavesi 6 (45’ st Sorrentino ng), Battistello 6, Rosato 6.5, Arcidiacono 6 (38’st Bedetti ng), Longhi 6.5. A disp. Bellesolo, Zaffiro, Grassi, Torin, Prutean. All. Celestini 6.5.
ARBITRO: Verrocchi di Sulmona 5
RETE: st 44′ Napoli
NOTE: spettatori 150. Espulsi: 40′ st l’allenatore Ascoli, 50′ st Carletti. Ammoniti: Petti, Battistello, Coppola. Angoli: 7-4 per l’Imperia. Recupero: pt 1’, st 5’.

IMPERIA – Dopo aver spezzato l’incantesimo contro il Chieri, l’Rg Ticino si ripete ad Imperia (1-0) e coglie la prima affermazione esterna in serie D nonostante le pesanti assenze nel reparto offensivo di Franca e Longo, il primo infortunato e il secondo squalificato. Al termine di una partita vibrante, è decisivo il gol del subentrato Napoli proprio in chiusura. Recriminano i nerazzurri per un paio di rigori non concessi, ma i novaresi hanno dimostrato di avere la mente sgombra e con una ripresa in crescendo hanno piazzato il blitz. Dopo un primo tempo poco emozionante, nella ripresa l’Rg Ticino suona la carica e al 51′ Fontana colpisce il palo. L’Imperia trema anche su un tiro insidioso dell’ultimo arrivato Makota, ma all’85’ protesta per una trattenuta in area su Bacherotti. L’arbitro lascia correre e all’89’ Napoli risolve una mischia in area nerazzurra.

RISULTATI 11° TURNO: Novara-Casale 4-1; Asti-Sanremese 0-2; Borgosesia-Vado 0-0; Chieri-Caronnese 0-0; Varese-Sestri Levante 1-0; Fossano-Derthona 1-0; Gozzano-Pont Donnaz 1-2; Imperia-Rg Ticino 0-1; Lavagnese-Saluzzo 2-1; Ligorna-Bra 2-3.

CLASSIFICA Chieri 23; Novara 22; Casale 21; Derthona 20; Sanremese 19; Borgosesia 17; Città di Varese, Pont Donnaz 16; Gozzano 15; Lavagnese, Bra 14; Vado 13; Asti, Ligorna 12; Rg Ticino, Imperia 11; Caronnnese 10; Sestri Levante 9; Fossano 8; Saluzzo 7. (Recupero mercoledì 24/11/ore 14,30: Sestri Levante-Saluzzo).

PROSSINO TURNO (12° giornata) domenica 21/11/ore 14,30: Vado-Chieri, Bra-Varese, Caronnese-Novara, Casale-Gozzano, Derthona-Ligorna, Pont Donnaz-Lavagnese, Rg Ticino-Asti, Saluzzo-Fossano, Sanremese-Borgosesia, Sestri Levante-Imperia.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Guido Ferraro

Guido Ferraro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni