La Igor cerca di voltare pagina dopo la sconfitta con il Conegliano

Il pesante 3-0 subito ieri pomeriggio contro la Imoco Conegliano ha indubbiamente fatto male alla Igor. Ma lo sport, come del resto la vita, offre la possibilità di voltare pagina. Così le ragazze di Massimo Barbolini, a poco di più di 48 ore dalla sconfitta contro le campionesse d’Italia, scenderanno in campo domani, martedì 18 febbraio, questa volta fra le mura amiche del PalaIgor, per affrontare l’LKS Lodz nell’ultima giornata della fase a gironi della Champions.

 

 

La formazione ospite, guidata in panchina da Beppe Cuccarini e in campo dalla palleggiatrice Valeria Caracuta, ha fin qui totalizzato 8 punti nei cinque precedenti confronti della Pool C, gironcino guidato proprio dalla Igor. Ogni calcolo dovrà però essere evitato in casa novarese. Conterà unicamente una vittoria piena, visto che le principali avversarie di Chirichella e compagne, le tedesche dello Stoccarda, non dovrebbero sudare più di tanto per avere ragione delle ucraine dello Yuzhny.

Alla vigilia di questo “trittico” europeo, alla luce del non certo preventivato stop subito in Germania, il coach novarese aveva parlato di tre match da affrontare come se si trattasse di tre finali. I primi due ostacoli sono stati superati abbastanza agevolmente, ora tocca al terzo. Per poi pensare al tabellone della più importante manifestazione continentale. Il fischio d’inizio è alle 20.30 e la direzione arbitrale è stata affidata al russo Oleynic e al francese Collados.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *