Il Novara sfida la Juventus under23, nonostante il Covid

Non sarà un inizio semplice o banale, quello che attende il tecnico Marcolini alla prima sulla panchina del Novara Calcio. Domani alle 15 al Piola gli azzurri sfideranno la Juventus Under23 e lo faranno senza diversi interpreti (sono quattro i casi di Covid in squadra al momento, gli ultimi due emersi nella tarda serata di ieri) e con un modulo tutto nuovo.

La novità portata dal tecnico ex ChievoVerona, infatti, sta proprio nella diversa impostazione del gioco: anziché il modulo “ad albero di Natale” caro a Banchieri, arriva un 4-4-2 lineare, con Firenze e Panico chiamati a disimpegnarsi sulle fasce e Lanini ad agire al fianco di Zigoni (e non a supporto, come visto fin qui). Per la prima volta al Piola si vedranno, a referto, anche gli ultimi arrivi Mbaye e Ivanov, chiamati a dare sostanza e “fiato” al centrocampo. “Ho trovato un gruppo che ha tanta voglia di capire – spiega il neo tecnico azzurro -, di imparare. Sto cercando di trasmettere le mie idee. Ne approfitto per fare i complimenti a Banchieri, reduce da un ottimo lavoro in questo anno e mezzo. La squadra è determinata a ripartire dopo la sconfitta di Sesto. Vogliamo ovviamente muovere la nostra classifica ma anche offrire una prestazione positiva. Abbiamo avuto poco tempo ma la grande voglia di rispondere presente è sicuramente un ottima base di partenza“.

Dopo il misero punto raccolto nelle ultime due uscite, il Novara vuole riprendere il proprio cammino, anche perché il calendario ora non concede più “assist”: serve tornare alla vittoria per non perdere contatto dalla vetta e non complicare gli obiettivi stagionali.

Di seguito la probabile formazione:
NOVARA (4-4-2): Lanni; Natalucci, Migliorini, Bove, Cagnano; Firenze, Buzzegoli, Bianchi, Panico; Lanini, Zigoni. A disp: Desjardins, Sbraga, Pogliano, Bellich, Lamanna, Colombini, Collodel, Mbaye, Rusconi, Cisco, Tordini, Ivanov. All. Marcolini

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: