Fabio Leonardi è lo “Sportivo piemontese” dell’anno

E’ Fabio Leonardi lo “Sportivo piemontese” dell’anno. Ad annunciarlo è stato il presidente regionale del Coni, Gianfranco Porqueddu, insieme alla delegata provinciale del Comitato olimpico Rosalba Fecchio e all’assessore allo Sport del capoluogo Marina Chiarelli, presentando la cerimonia che si svolgerà per la prima volta a Novara martedì 4 febbraio alle 16.45 al Teatro Coccia.

Per il patron della Igor Volley questo riconoscimento, che riceverà direttamente dalle mani del presidente nazionale del Coni, Giovanni Malagò, che prima sarà ospite a Novarello, giunge al termine di un’annata che ha visto la squadra novarese alzare, nella magica serata di Berlino lo scorso maggio, la Coppa dei Champoions. Un traguardo mai raggiunto prima da un club della nostra provincia.

Ma nel corso dell’evento, che vedrà la contemporanea apertura dell’Anno Sportivo Piemontese 2020, altri saranno i premiati. Da Marta Bassino (atleta dell’anno) a Gian Lorenzo Blengini (tecnico); da Marco Scolaris (dirigente) a Madilde Vitillo e Alessia Leone (in qualità di Giovani promesse). E poi la società sportiva Sisport, la giornalista Mimma Calligaris, il “Premio alla carriera” tributato a Lorenzo Silva, mentre, a livello locale, lo “Sportivo novarese” è stato individuato in Paolo Faragò, il calciatore di Sologno oggi in forza al Cagliari, ma che mosse i primi passi della sua carriera professionale con la maglia del Novara. Infine, il riconoscimento di “Sportivo per sempre” andrà ai familiari di Odilia Coccato e di Elio Locatelli, mentre saranno consegnate altre sedici benemerenze, di cui sette medaglie di bronzo, quattro d’oro e altrettante stelle d’oro a società sportive e una a un dirigente.

Soddisfazione per la scelta di Novara è stata espressa tanto da Fecchio che da Chiarelli «per i risultati ottenuti e per l’impegno profuso anche nella valorizzazione dello sport di base», ma la cosa non deve essere vista come un’eccezione. E’ stato infatti lo stesso Porqueddu ha spiegare la scelta da parte della sua Giunta di rendere questo tipo di manifestazione itinerante: «Lo scorso anno siamo stati ad Asti, il prossimo andremo a Cuneo. A livello sportivo il Piemonte non è solo Torino, ma ci sono tante altre realtà che meritano di essere considerate».

Durante al premiazione sono previsti altri interventi, tra cui quello del presidente della Regione Alberto Cirio. L’ingresso al pubblico sarà libero sino all’esaurimento dei posti disponibili.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sezioni