Calcio serie C, al Piola arriva la Pro Patria nel derby del Ticino

L'allenatore Roberto Cevoli: «Gara tosta ma dobbiamo vincere»

Torna dopo un anno il derby del Ticino, gara sentitissima, col Novara che riceve al “Piola” la Pro Patria. Azzurri chiamati a riscattare il passo falso di domenica scorsa al “Mocagatta” contro la Juventus Next Gen. Assenti il difensore Bertoncini (infortunato), il centrocampista Rocca (squalificato), torna a disposizione il difensore Amoabeng che ha smaltito l’influenza.

L’allenatore del Novara Roberto Cevoli mette i suoi giocatori in guardia dalle insidie della sfida coi “tigrotti” di Busto Arsizio: «Troveremo una squadra di categoria, che da anni sta disputando campionati apprezzabili, parte sempre con l’obiettivo della salvezza, che ottiene sovente con largo anticipo, a volte addirittura centrando i play off. Sino ad ora anche in questo campionato sta facendo bene. La Pro Patria ha una identità ben precisa, il modulo 3-5-2 è molto propositivo, è una formazione ben allenata, con gioco in cui le mezzali verticalizzano, i quinti si inseriscono con efficacia sugli esterni cercando la superiorità numerica e andando anche a concludere. Questo avviene attraverso caratteristiche ben precise, con personalità e carattere. Una squadra costruita con intelligenza e bravura dal direttore Sandro Turotti, che conosce la categoria, nella quale da anni sta dimostrando la sua competenza facendo le cose nel modo migliore anche con dei budget non elevati».

L’allenatore Cevoli ha già affrontato quattro volte i lombardi, col Monza nella stagione 2009/10 vincendo 2-0 in Brianza, pareggiando 0-0 in casa dei biancoblù, nello scorso campionato una vittoria (4-1) al Città di Meda col Renate, una sconfitta 1-0 allo “Speroni”. «Sappiamo che si tratta di una partita complicata, nella quale è necessario giocare per vincere. La Pro Patria nelle precedenti cinque trasferte ha ottenuto appena 4 dei 15 punti a disposizione, vincendo al primo tentativo (seconda giornata) sul campo della Feralpisalò, nelle successive quattro gare un solo pareggio e tre sconfitte, un motivo in più per il Novara di cercare di ottenere la quarta vittoria casalinga della fase ascendente della stagione, per restare agganciato alle primissime posizioni».

IL PROGRAMMA (13^ giornata) sabato 12/11/ore 14.30: Albinoleffe-Sangiuliano, Arzignano-Mantova, Pergolettese-Trento, Pro Sesto-Padova, Triestina-Renate, Juventus Next Gen-Pro Vercelli; ore 17.30: Feralpisalò-Lecco, Novara-Pro Patria, Piacenza-Pordenone, Virtus Verona-LR Vicenza.

CLASSIFICA: Renate, Pordenone 23; Feralpisalò 22; Lecco, Novara 20; Padova 19; Pro Patria, Pro Sesto, Arzignano 18; LR Vicenza, Arzignano 17; Juventus Next Gen, Sangiuliano 16; Albinoleffe, Pergolettese 15; Trento 13; Mantova 11; Triestina 10; Piacenza 8; Virtus Verona 7.

PROSSIMO TURNO (14^ giornata) sabato 19/11/ore 14.30: Mantova-Feralpisalò;
Pordonone-Novara, Pro Patria-Juventus Next Gen, Pro Vercelli-Pergolettese, Renate-Pro Sesto, Renate-Pro Sesto, Sangiuliano-Arzignano; ore 17.30: LR Vicenza-Triestina, Lecco-Piacenza, Padova-Albinoleffe, Trento-Virtus Verona.



Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Guido Ferraro

Guido Ferraro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni