All’evento sportivo di Bebe Vio con atleti olimpici e paralimpici anche l’oleggese Manfredi

Un evento sportivo incredibile che ha vantato anche un po’ di novaresità. Si è tenuto lunedì sera 25 ottobre all’Allianz Cloud a Milano “WEmbrace Sport”, l’evento sportivo che ha riunito atletici olimpici e paralimpici per una serata all’insegna dello sport integrato. Artefice di tutto quanto Bebe Vio con l’associazione a lei ispirata “art4sport ONLUS” che crede fortemente nello sport come terapia per il recupero fisico e psicologico dei bambini e dei ragazzi portatori di protesi di arto.

Sul palcoscenico milanese si sono affrontate squadre miste nelle discipline del basket, volley, calcio e scherma. A guidare i “Red devils”, una delle due formazioni di volley, l’oleggese Max Manfredi, atleta paralimpico e ormai completamente impegnato nella diffusione dello sport di inclusione. E’ stato lui a guidare la squadra rossa, i “red devils” del volley. «E’ successo tutto per caso, – racconta – avrei fatto lo spettatore, poi per un imprevisto mi hanno chiesto di poter allenare la squadra. Divertito? Ho sudato tantissimo ad allenare, – dice ridendo – scherzi a parte, è stata una meraviglia».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Elena Mittino

Elena Mittino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni