All’evento sportivo di Bebe Vio con atleti olimpici e paralimpici anche l’oleggese Manfredi

Un evento sportivo incredibile che ha vantato anche un po’ di novaresità. Si è tenuto lunedì sera 25 ottobre all’Allianz Cloud a Milano “WEmbrace Sport”, l’evento sportivo che ha riunito atletici olimpici e paralimpici per una serata all’insegna dello sport integrato. Artefice di tutto quanto Bebe Vio con l’associazione a lei ispirata “art4sport ONLUS” che crede fortemente nello sport come terapia per il recupero fisico e psicologico dei bambini e dei ragazzi portatori di protesi di arto.

Sul palcoscenico milanese si sono affrontate squadre miste nelle discipline del basket, volley, calcio e scherma. A guidare i “Red devils”, una delle due formazioni di volley, l’oleggese Max Manfredi, atleta paralimpico e ormai completamente impegnato nella diffusione dello sport di inclusione. E’ stato lui a guidare la squadra rossa, i “red devils” del volley. «E’ successo tutto per caso, – racconta – avrei fatto lo spettatore, poi per un imprevisto mi hanno chiesto di poter allenare la squadra. Divertito? Ho sudato tantissimo ad allenare, – dice ridendo – scherzi a parte, è stata una meraviglia».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Elena Mittino

Elena Mittino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL