Intercultura: diciotto studenti di Novara e Vercelli affronteranno la loro esperienza all’estero

I vincitori delle borse di studio dell'associazione sono stati premiati sabato pomeriggio in Provincia. Tanti i Paesi “gettonati”, in maggioranza del Centro-Sud America

C’é chi (in molti) ha scelto soluzioni oltreoceano, chi si è… accontentato di destinazioni decisamente più abbordabili come l’Irlanda o la Slovacchia. Sono le mete di studio per il prossimo anno scolastico dei vincitori delle borse di studio di Intercultura, che per quanto riguarda Novara e Vercelli (le due realtà lavorano infatti in sinergia), ha visto il riconoscimento assegnato a diciotto studenti e studentesse (in maggioranza ragazze).


Fondata nel 1955, la Onlus Intercultura è presente in Italia in 159 città e fa parte di una rete internazionale attiva in 65 Paesi, collaborando attivamente con Unesco, Consiglio d’Europa e progetti nell’ambito della UE. Nata per iniziativa di un gruppo di giovani che avevano vissuto esperienze interculturali all’estero, oggi può contare soprattutto grazie all’apporto di qualcosa come cinquemila volontari. Oggi l’associazione promuove e finanzia programmi scolastici internazionali, con lo scopo di favorire il dialogo interculturale, contribuendo a favorire una vera educazione di pace fra i popoli.


Intercultura di Novara e Vercelli hanno premiato i “loro” ragazzi nel corso di una breve cerimonia tenutasi ieri, sabato 28 maggio, nell’aula consiliare di Palazzo Natta alla presenza del consigliere delegato all’Istruzione della Provincia Andrea Crivelli, dell’assessore all’Istruzione del Comune di Novara Giulia Negri e dei rappresentanti delle amministrazioni locali e degli istituti scolastici interessati.


Per quanto riguarda i novaresi, i riconoscimenti sono andati a Stefano Bellosta, residente a Briga Novarese, studente al Galilei di Borgomanero, che affronterà un programma estivo in Irlanda; Carlo Bisagni, Oleggio, Fermi di Arona, programma annuale in Portogallo; Beatrice Busconi, Castelletto Ticino, Dalla Chiesa di Sesto Calende, programma annuale negli Stati Uniti; Elisa Di Canto, Grignasco, Casorati di Novara, programma annuale in Costa Rica; Federico Fanchini, Borgomanero, Da Vinci di Borgomanero, programma semestrale in Messico; Alice Ferraccioli, Cameri, Pascal di Romentino, programma semestrale in Costarica; Maria Vittoria Giovagnini, Romentino, Pascal di Romentino, programma semestrale in Irlanda; Tommaso Maritan, Oleggio, Fermi di Arona, programma annuale negli Stati Uniti; Petra Muschitiello, Novara, Bellini di Novara, programma semestrale in Argentina; Alice Volonté, Cameri, Pascal di Romentino, programma trimestrale in Slovacchia.


A questi dieci di aggiungono i sette della provincia di Vercelli (inclusa la Valsesia): Margherita Vetulli di Vercelli, Lagrangia di Vercelli, programma semestrale in Australia; Alice Pipino, Borgo d’Ale, Martinetti di Caluso, programma annuale in Costa Rica; Emma Torchio, Borgosesia, Ferrari di Borgosesia, programma annuale in Brasile; Lorenzo Frassati, Alice Castello, Avogadro di Santhià, programma estivo in Irlanda; Allison Miletto, Cigliano, studente a Cavaglià, programma annuale in Repubblica Dominicana; Francesca Negri, Grignasco, Da Vinci di Borgomanero, programma annuale nelle Filippine; Miriam Orgiazzi, Quarona, D’Adda di Varallo, programma annuale in Cile.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL