Trecate, il sindaco Binatti si ricandida: «Diamo continuità al nostro lavoro»

Elezioni comunali 2021: Federico Binatti è già sicuro di ricandidarsi. «Se mi ricandido? Certo. Credo che una buona amministrazione abbia bisogno di continuità, abbiamo fatto quattro anni più che positivi, affrontando diverse problematiche e facendo molto altro rispetto al programma elettorale, vogliamo chiudere al meglio il quinquennio e per continuare a vedere i frutti è importante avere a disposizione altri anni». Un volto certo per le prossime amministrative Trecate ce l’ha.

 

 

Tra un anno esatto l’amministrazione sarà sicuramente diversa, nuova o confermata, ma diversa. E di fatto questi sono gli ultimi mesi a disposizione della giunta Binatti. Il primo cittadino fa il punto della situazione, sfogliando il “libretto giallo” come dice lui, ossia il programma elettorale di 16 pagine. «L’unico punto che non abbiamo messo in atto è l’istituzione della scuola superiore, – dice il sindaco – questo perché da un punto di vista strategico abbiamo pensato fosse meglio pensare al palazzetto, che per altro era inserito in programma. Con anche il credito sportivo non potevamo non cogliere l’occasione, daremo un grande sollievo a giovani e società».

Per il resto secondo il sindaco tutto è stato fatto o comunque è in programma in questi ultimi mesi. «Sfogliando il programma elettorale, andando proprio in ordine con i temi partirei dal Controllo del vicinato: a livello amministrativo è tutto pronto, abbiamo l’ok della prefettura, manca soltanto l’avviso per raccogliere la partecipazione dei cittadini che faremo uscire a breve». Telecamere: «Abbiamo prima sistemato il vecchio impianto che era vetusto, abbiamo poi coperto tutti i varchi, posto telecamere nei punti strategici come stazione e piazza Cattaneo risolvendo diversi problemi, abbiamo dato il via alla videosorveglianza privata, abbiamo introdotto il terzo turno serale dei vigili, fatto il corso di autodifesa per le donne. Poi controllo delle residenze attuato con una ordinanza, abbiamo rivisto il centro storico con il rifacimento di via Mazzini e Matteotti, i lavori in via Gramsci e Leonardi sono ora in corso» prosegue Binatti.

Altro argomento importante: esenzione pagamento suolo pubblico per i commercianti, ora attivo per le regole Covid, ma che è inserito nel programma: «Stiamo lavorando per prorogare il tutto oltre il 31 dicembre e garantire l’esenzione anche nel 2021». Poi, barriere architettoniche abbattute, creato tavolo dei commercianti, sportello Lavoro, fatta la convezione con Cisl. Feste patronali in grande stile da quattro anni e tanti eventi organizzati.

«Co working è un altro tema non attuato per ora, ma che lo sarà a breve, – spiega il sindaco – c’è già la collaborazione con Confartigianato per l’immobile in corso Roma, usciremo a breve con un bando per individuare i giovani imprenditori e dal primo gennaio 2021 entreranno fisicamente». Per quanto riguarda l’osservatorio sociale il progetto con Cisa è già avviato, «ma l’assessore Rossano Canetta sta lavorando per attuare un osservatorio su Trecate per una foto puntuale e precisa della situazione». altre questioni hanno poi ancora l’etichetta di “lavori in corso”: «C’è il consiglio comunale dei ragazzi, che abbiamo bloccato adesso perché pensiamo a riaprire le scuole e a farlo in sicurezza, senza il Covid saremmo stati pronti a settembre; questione Rifiuti: ci saranno forti sgravi fiscali».

Per quanto riguarda l’area sgambamento, una verrà inaugurata in via della Natura insieme alla collaborazione di un privato, un’altra, che sarà la quarta «sarà tutta comunale e stiamo valutando l’area».

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: