Spesa sospesa a Oleggio: oltre 2mila euro per le persone in difficoltà

Oltre 2 mila euro, per la precisione 2.175, per un totale di 435 buoni da 5 euro l’uno. E’ un bilancio positivo quello che traccia l’associazione Asterisco che, insieme ad altre realtà locali, ha lanciato a Oleggio la “spesa sospesa”, per aiutare le persone in difficoltà durante l’emergenza. Il principio è molto simile a quello del caffè sospeso: nei negozi aderenti si possono lasciare dei soldi, sotto forma di buoni, che con frequenza vengono consegnati al comune e poi distribuiti alle persone che ne hanno bisogno. «Siamo molto contenti, – dice Gabriella Tozzola – soprattutto per il riscontro dei commercianti. Hanno aderito molti dei quali offrono beni di prima necessità, ma non solo e questo è un bel messaggio».

 

 

L’iniziativa non si pone “solo” l’obiettivo di dare del cibo a chi ha bisogno, ma di offrire a queste persone dignità, e allora se serve si può acquistare anche in un negozio di vestiti, in libreria, si può andare dal parrucchiere. «Abbiamo creato un circolo vizioso positivo, perché anche per i commercianti si tratta di una buona vetrina. Se ci chiedessero se il sistema è ben rodato diremmo di no, ma diciamo con orgoglio che è ben avviato e vogliamo continuare. Non ci siamo posti limiti di scadenza, finché ci sarà bisogno e finché noi avremo le forze lo faremo».

I negozi che aderiscono sono: Ah però, alimentari Baruffaldi di Paola ed Elena, Azienda agricola Bolamperti, bar I portici, Bistrot ai Giardini, Bluecafé, Cbs School & office, Coffee break bar, Kakao gelato e ciokkolato, La bottega di Perdipiù di Vecchio Marzia, La cantinetta, la cucina di Paola, libreria  Girapagina, macelleria Da Luigi, Nada Mas, Panetteria Placido, pasticceria Marcelli, Tiziana Corrà merceria, Vanuty hari and beauty, 4Teen Abbigliamento 0-16.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *