Mandello Vitta, in piazza un masso e il tricolore per ricordare le vittime di Covid

Un masso con una targa e una bandiera dell’Italia. Così Mandello Vitta ha deciso di ricordare in modo concreto tutte le vittime legate al Covid. La cerimonia si è tenuta domenica 21 marzo: prima la messa, celebrata da don Sergio Chiesa e poi il trasferimento in piazza con la benedizione e il disvelamento della targa.

«Da tempo avremmo voluto fare qualcosa, – dice il consigliere di maggioranza Riccardo Fizzotti – poi la minoranza ha presentato una mozione con lo stesso intento e così abbiamo accolto la richiesta e scelto di impegnarci insieme. Sono situazioni che vanno oltre l’aspetto politico».

E così è stato scelto un masso come opera di recupero del fondo comunale e la ditta Galli di Biandrate ha donato la targa. «Abbiamo collocato anche il tricolore, che sarà fisso e potrà essere utilizzato anche in occasione di altri momenti» dice Fizzotti. Domenica era presente l’intera amministrazione con il sindaco Paolo Patrioli che ha tenuto un discorso di ringraziamento e il maresciallo dei carabinieri Graziano Mariano.

«A Mandello Vitta è venuta a mancare una persona per Covid, i cittadini si stanno comportando bene e da mesi non abbiamo contagi, ma non bisogna abbassare la guardia. Siamo ancora in piena pandemia e l’attenzione e rispetto delle regole sono fondamentali».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Elena Mittino

Elena Mittino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni