Scattata la regola nei giardini e parchi pubblici: giochi per bambini di nuovo “blindati”

Giochi di nuovo “blindati”. E’ entrata in vigore da questa mattina, martedì 9 marzo, la regola che appartiene al decreto regionale per cui, almeno fino al 20 marzo, non possono essere utilizzate attrezzature per gioco e sport all’interno di parchi e giardini pubblici.

Di nuovo quei nastri rossi e bianchi ad avvolgere altalene, dondoli, scivoli, giochi che qualcuno fino al tardo pomeriggio di ieri ha utilizzato per godere al massimo l’ultimo giorno di “libertà” di gioco. Trecate ha posizionato i nastri fin da ieri, lunedì 8 marzo sia al parco Cicogna, sia negli spazi più periferici. Gli altri comuni stanno provvedendo proprio in questa giornata.

La regola è in vigore fino al 20 marzo, ma esattamente come un anno fa è difficile dire se il 21 sarà un “via libera” almeno per questo tipo di attività.

Nei giardini è comunque concesso di camminare e fare attività motoria: i bambini potranno approfittarne per correre e muoversi, ma dovranno rinunciare a una arrampicata o a un girotondo.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *