La Croce Rossa Trecate ha un nuovo presidente

Cambio al vertice per la Croce rossa Trecate. Dopo quattro anni di mandato Claudio Duranti lascia il testimone a Mauro De Giuli. Il neo presidente si è insediato ufficialmente da sabato 22 febbraio, e nel direttivo con lui ci sono Massimo Boffo, volto storico della Cri trecatese con 38 anni di carriera, Isabella Fedele, Massimo Pizzuto e Giovanni Tramona scelto dai Giovani.

De Giuli, nella vita consulente finanziario, in Croce rossa dal 1998, ha prestato servizio per diversi anni a Galliate ricoprendo la carica di presidente, ispettore e commissario e si è trasferito a Trecate da circa 15 anni. «Questo ruolo mi ha rivitalizzato e mi ha nuovi impulsi a fare bene, – dice il neo presidente – sono contento della mia squadra che ho scelto personalmente: Massimo   Boffo rappresenta storia ed esperienza, Isabella è molto partecipe sempre e Massimo Pizzuto ha davvero tante idee». Tra gli obiettivi l’incrementare il numero dei volontari, attualmente 160. «Siamo tanti, i giovani ci sono, fanno il possibile ma sono impegnati con la scuola o con il lavoro e se pensiamo agli adulti la data della pensione è sempre più lontana e questo ostacola il volontariato. Ecco perché è importantissimo il ricambio generazionale». E ancora obiettivo è essere sempre più vicini alla comunità «per tutte le iniziative che Croce rossa può proporre, – dice – ci piacerebbe organizzare open day, corsi per imparare qualcosa di specifico, abbiamo tante idee da sviluppare». Un lavoro che dovrà «rafforzare la serenità del gruppo e per questo ringrazio Claudio Duranti per l’importante lavoro svolto». E conclude: «Potranno esserci difficoltà, ci saranno problemi, ma potremo affrontare ogni situazione grazie alla coesione e alla sinergia».

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *