A spasso per Trecate. La nuova iniziativa della Pro loco in occasione del Natale

Posa di pannelli che riportano immagini e testi riguardanti le vie della città del passato e del presente

Ha ufficialmente preso il via da via Gramsci il progetto “A spasso per Trecate” curato dai volontari della Pro Loco, con la collaborazione dello storico locale Franco Peretti e del Cine Foto Club Trecate, e patrocinato dalla Città di Trecate.

Il progetto, che rientra nel cartellone di eventi “Finalmente è Natale!” «prevede la posa di pannelli che riportano immagini e testi riguardanti le vie della città del passato e del presente, illustrando storia, curiosità e tradizioni. Un’idea che ci è venuta perché si sente la necessità di conoscere e far conoscere la nostra realtà – ha spiegato il presidente della Pro Loco Armando Mazza -. Abbiamo coinvolto in qualità di consulenti ed esperti, il professor Peretti e il Cine Foto Club, nella persona del presidente Pier Augusto Mittino, che ringraziamo per averci sostenuti e supportati, fornendo informazioni e materiali preziosi per la realizzazione dei pannelli, per i quali, in alcuni casi, abbiamo usato anche termini dialettali in quanto maggiormente riconducibili a precise peculiarità locali. Per il momento sono stati posizionati cinque cartelloni in via Gramsci e ne sono in corso di realizzazione alcuni per piazza Cavour, ma l’obiettivo che tutti insieme ci prefiggiamo è quello di arrivare nelle altre vie cittadine. Ci piacerebbe arrivare a coinvolgere nel lavoro le nuove generazioni attraverso le scuole, perché i ragazzi sono, di fatto, il miglior veicolo di trasmissione della conoscenza e delle informazioni riguardanti la nostra realtà».

Il consigliere incaricato per il Marketing territoriale Tiziana Napoli ha ringraziato a nome dell’amministrazione «tutti i volontari e le associazioni che, a diverso titolo e in diversi modi, sono costantemente al lavoro per promuovere la nostra realtà».

La consigliera delegata per il Turismo Michela Cigolini ha sottolineato che «l’obiettivo di rendere maggiormente attrattiva una località passa anche attraverso azioni come questo progetto, che valorizza il patrimonio storico e culturale della nostra realtà: nel nostro dialetto “a vài savé”, bisogna sapere, perché è doveroso che i cittadini conoscano Trecate una realtà che tutti dovremmo vivere con lo stesso entusiasmo delle nostre associazioni e che dovremmo amare di più».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2023 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni