Bellinzago, inaugurato il parco inclusivo “spaziale”

In un momento normale si sarebbe detto che è stato preso immediatamente d’assalto, ora anche, ma con una fila ordinata e rispettosa delle regole. E’ stata inaugurata a Bellinzago sabato 20 giugno l’area giochi nello spazio verde che si trova fra la scuola primaria e le medie. Un lavoro che appartiene al grande progetto di riqualificazione dell’area e che è diventato finalmente realtà, realizzato da Leonardo Spa.

 

 

A tagliare il nastro sabato il sindaco Fabio Sponghini, l’architetto Fabio Ricchezza e l’ingegnere Roberto Volpe come rappresentante di Leonardo. Proprio la Spa ha stanziato la maggior parte dei fondi, 50mila euro, su un totale di circa 55mila euro e per questo motivo nell’area è stata anche scoperta una targa per ricordare i donatori.

E visto il legame stretto con l’aeronautica di Cameri il parchetto non avrebbe potuto avere altro tempo se non quello aerospaziale. Nota importantissima: il parchetto è inclusivo, rivolto ai bambini normodotati e disabili, in modo da eliminare ogni tipo di barriere: «Siamo molto contenti di aver portato a termine questo progetto – dice il sindaco – l’area verde è attrezzata nel migliore dei modi e crediamo che, visto il momento, sia davvero un forte segnale per provare a rivivere la vita di sempre. Ed è in un punto strategico, fra le due scuole e vicino comunque alla scuola dell’infanzia». L’area sarà presto videosorvegliata.

Sabato dopo pranzo tantissimi sono stati i bambini che hanno voluto provare le diverse giostre.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Elena Mittino

Elena Mittino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni