Oleggio, Santa Barbara: giornata di celebrazione per i marinai

Presenti il primo cittadino oleggese e la Banda filarmonica

Domenica 4 dicembre l’Associazione Marina D’Italia di Oleggio ha festeggiato Santa Barbara con il Corteo, la Santa Messa e la deposizione della corona sul monumento dedicato al Capitano di Corvetta Enea Picchio, medaglia d’ora al Valor Militare.

«Grazie a tutti i marinai oleggesi, sempre attivi, anche tra i ragazzi oleggesi con un progetto dedicato alla storia locale e ai personaggi che hanno contribuito a scriverla – ha dichiarato il sindaco Andrea Baldassini -. Grazie anche alla Banda filarmonica per l’accompagnamento musicale, soprattutto per il brano “la ritirata”, suonato dai nostri musicisti per la prima volta ieri, proprio in onore dei Marinai e che ha commosso più di un presente».

«Nel corso del 1880 Tommaso Mario, primo direttore della Banda musicale della Marina, compose la marcia “La ritirata”, la più conosciuta e famosa in Marina, che ha accompagnato, e accompagna ancora, generazioni di Marinai. Fino a qualche decennio fa, nelle città marinare al termine della franchigia (la libera uscita), la fanfara dipartimentale percorreva le vie cittadine suonando questo brano. E così, alla sera i Marinai, alle note della Ritirata, si accodavano alla fanfara per fare ritorno a bordo delle loro navi o in caserma. E’ divenuta nel tempo il brano più immediato e toccante dello spirito Militare della Marina italiana».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2023 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni