Oleggio, dopo oltre un anno la palestra alla Verjus non è ancora pronta

La minoranza ha presentato una interpellanza per avere informazioni

Un’attesa che ora comincia un po’ a farsi sentire. E il gruppo consigliare di minoranza Oleggio Grande ha deciso di chiedere all’amministrazione tramite una interpellanza che fra i punti, tutti relativi al tema scuole, contiene anche questo. Si tratta della nuova palestra dell’Omar che è stata collocata nel cortile della Verjus: la struttura con pallone verde già montatao è ben visibile, ma di fatto è lì da diversi mesi senza che nulla accada.

«La struttura era urgente visto che oggi l’Omar usa per tre giorni a settimana la palestra del comprensivo Verjus a scapito quindi degli alunni, – dice il consigliere Alessandra Francesca Gibbin che ha firmato l’interpellanza – data la mancanza di spazi dovuti alla situazione sanitaria nessuno si è mai opposto alla palestra anzi, ma abbiamo certamente da ridire sulle modalità di gestione. Ora i ragazzi, con la struttura, non hanno neanche più uno sfogo all’aperto, come si intende quindi agire? Speriamo inoltre che la commissione paesaggistica si sia espressa».

La minoranza chiede anche i costi della realizzazione e come sarà il collegamento con la scuola. «Da agosto mancano le utenze di gas ed elettricità, ho firmato da poco la seconda lettera di sollecito, – spiega il sindaco Andrea Baldassini – si può soltanto aspettare. Dai solleciti la risposta è la medesima: il lavoro è stato subappaltato a una ditta che è in netto ritardo. In questo momento le attese si estendono tantissimo. Si potrebbe fare qualcosa di momentaneo per l’elettricità, ma per il gas no. Una volta collegate le utenze la palestra potrà aprire poco dopo».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Elena Mittino

Elena Mittino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL