Ondata di caldo asfissiante ma potrebbe arrivare la rinfrescata

Che caldo! Questo è quello che un po’ tutti stiamo ripetendo da giorni in Italia. Per chi è rimasto in città o chi è andato al mare non c’è tregua, un po’ meglio per chi si trova in villeggiatura in località montane. 

Proviamo capire assieme cosa sta accadendo e quando potremo tornare a respirare. 

Da ormai una settimana appare marcata l’estensione dell’ Anticiclone subtropicale che pompa aria rovente verso l’Europa con anomalie termiche importanti. Nella giornata di lunedì 21 agosto a Novara le massime sono state comprese tra 33/34 gradi e le minime tra 23/25 gradi. 

Nella mappa sottostante sono indicati in rosso i gradi di troppo e balza all’occhio che siano davvero troppi!

Nella giornata di giovedì infatti avremo 12 gradi sopra la norma sulla Francia e circa 8 gradi in eccesso sul Nord Italia, Novara compresa. 

Il che si tradurrà in temperature massime prossime ai 36 gradi e a far spavento sono le minime che nei centri urbanizzati come il Capoluogo, nelle strade con poco verde potranno rimanere in piena notte intorno ai 27-28 gradi. Un po’ meglio vicino ai parchi e nelle aree rurali con temperature notturne elevate ma vicine ai 24 gradi. Non va meglio in Liguria dove si sono toccati i 38 gradi di giorno e addirittura i 30 gradi di notte. 

Al momento i principali centri di calcolo previsionali vedono una discordanza su quando possa tornare il fresco. Se per il centro Americano tra sabato e domenica dovrebbe avvenire una pesante rinfrescata accompagnata da temporali (!!! quindi attenzione) per il suo concorrente Europeo purtroppo per vedere un calo termico dovremo aspettare l’inizio della prossima settimana. In ogni caso questo sarà quasi certamente l’ultimo atto dell’estate che passerà il testimone all’autunno, non perchè ci tenga particolarmente a salutarci ma per via dell’irraggiamento solare che  ormai si sta riducendo giorno per giorno. Di seguito quanto previsto per domenica dal modello Americano che ci auspichiamo abbia la meglio sul cugino Europeo: si nota un’importante anomalia fresca sul Centro-Nord Italia e il caldo spinto via verso i Balcani. 

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2024 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Fabrizio Cerri

Fabrizio Cerri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni

Ondata di caldo asfissiante ma potrebbe arrivare la rinfrescata