Radio universitarie unite per l’Ucraina

Dopo due anni di isolamento e sofferenze causati della pandemia di Covid19, la gente aveva cominciato a riassaporare la semplice, forse un po’ noiosa ma rassicurante normalità, ma questo ritorno graduale alla vita quotidiana è stato spezzato da una notizia terribile che non avremmo mai voluto sentire: il 20 Febbraio 2022 l’esercito russo ha invaso la regione ucraina del Donbass dando inizio ad una guerra sanguinosa, che ha già provocato centinaia di migliaia di vittime innocenti e ha risvegliato nell’opinione pubblica e nella gente comune le paure e le ansie causate da un conflitto armato nel cuore dell’Europa, che credevamo appartenessero ormai ai racconti di guerra dei nostri nonni.

Ma dopo i primi giorni di sgomento per questa grande tragedia umanitaria e sociale, la comunità internazionale ha manifestato il suo spirito di fratellanza e supporto materiale al popolo ucraino; e anche le radio universitarie da ogni angolo del globo hanno inviato il loro messaggio forte ed unanime di condanna alla violenza armata e un invito alla pace e all’uguaglianza tra i popoli.

Infatti il 24 Febbraio 2022, lo staff dell’organizzazione internazionale College Radio Foundation, che riconosce e supporta le radio universitarie a livello globale in ogni loro forma di trasmissione (online, via cavo, FM e AM), ha inviato un’email breve ma toccante alle stazioni radio di molti atenei sparsi nel mondo, per chiedere ai loro studenti di registrare dei messaggi audio di solidarietà nelle rispettive lingue madri, che potessero portare conforto agli studenti universitari e al popolo ucraino nell’ore più buie delle loro vite.

In meno di 24 ore, più di 50 stazioni radio di college universitarie da tutto il mondo, tra cui Radio 6023, hanno dimostrato il loro sostegno al popolo ucraino e i loro messaggi stati raccolti in una compilation in streaming, che è possibile ascoltare sulle piattaforme del sito della College Radio Foundation. 

Nei giorni successivi, Robert Quicke, il fondatore di College Radio Station, ha condiviso questi messaggi solidali con le radio station college  OstRadio di Ostroh e con STUD Radio di Lviv, che hanno ampiamente apprezzato l’iniziativa e naturalmente non si è fatta attendere la replica in formato audio dei colleghi universitari ucraini, che hanno registrato i loro ringraziamenti sui cellulari, e che in seguito sono stati raccolti e inviati da Roman Zajak (station radio manager di STUD Radio)  al suo omologo americano Quicke, che li ha accorpati in un unico file audio.

Purtroppo con l’aggravarsi del conflitto in Ucraina, i contatti con le università ucraine sopra citate sono diventati più difficili e frammentari, tuttavia gli studenti sono stati in grado di inviare un breve messaggio audio alla College Foundation, nel quale hanno espresso un’immensa gratitudine per la solidarietà a loro dimostrata.

College Radio in accordo con altre radio station universitarie nel mondo, ha programmato per il 10 Marzo una trasmissione collettiva del messaggio audio per condividerlo e ascoltarlo come una grande comunità universitaria globale. Radio 6023 ritrasmetterà i contenuti di questa iniziativa alle ore 16 sul sito 6023.it

Gli studenti universitari e operatori radiofonici di tutto il mondo si uniscono ai loro colleghi ucraini.

Per ulteriori informazioni consultate il sito www.collegeradio.org

Deborah Andreani, Radio 6023

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Radio 6023

Radio 6023

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Sezioni