Galliate, il M5s: «Il comune non si cura dei parchi della città»

«Invece di installare nuovi parchi, perché non iniziare rendendo sicuri i parchi già presenti nelle aree verdi di Galliate?» ha dichiarato Alessandro Basile del M5s Galliate in risposta al sindaco Claudiano Di Caprio che nei giorni scorsi ha reso noto che verrà installato un nuovo parco giochi nell’area in cui sorgevano le scuole elementari di Via Rigorini. «E’ un peccato che queste importanti risorse per le famiglie Galliatesi e per i piccoli visitatori siano stati trascurati dall’amministrazione comunale».

Il nuovo parco si va ad aggiungere a quello di via Danesio Mainerio e intitolato a Norma Cossetto il 10 febbraio; il parco in Via Varallino, adiacente al cimitero, il parchetto del centro sportivo Il Gallè e quello in via XX Settembre.

«Come Movimento 5 Stelle, abbiamo visitato le varie aree attrezzate di Galliate – ha proseguito Basile – riscontrando purtroppo che le giostrine di cui le stesse sono composte, una volta danneggiate, non vengono sostitute, ma, piuttosto, abbandonate nel dimenticatoio, alla mercé degli agenti atmosferici e banalmente dell’usura del tempo».

«Nei pressi delle scuole elementari tre transenne oramai per terra delimitano, da diversi mesi, una piccola giostra spezzata a metà che, evidentemente, si presta a trasformarsi in fonte di pericolo per il dinamismo e la curiosità dei fruitori destinatari della area in questione. E ancora, nella più recente area attrezzata intitolata a Norma Cossetto, vittima ventenne delle foibe, lo scivolo principale è danneggiato e la struttura in legno sottostante inizia a staccarsi dalla base. Ma non è tutto anche tramite i social ci è stato segnalato che la macchinina rossa su molle, situata nel parco giochi de Il Gallè, manca di una ruota da circa due anni e che, sempre nella stessa area verde, non vi sono altalene per i più piccoli».

«Al netto di questi che sono solo alcuni esempi – ha concluso Basile – siamo certi che una maggiore sorveglianza delle aree attrezzate possa dissuadere un danneggiamento volontario da parte di cittadini poco rispettosi della cosa pubblica; ma non è tollerabile che l’usura di alcune di esse diventi patologica in assenza di adeguata e costante manutenzione o sostituzione. Ci auguriamo, dunque, che la giunta comunale, prima di creare nuove aree attrezzate – iniziativa encomiabile, per carità – si impegni a rendere idonee e sicure quelle già presenti a Galliate… il prima possibile».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2024 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Paolo Pavone

Paolo Pavone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni

Galliate, il M5s: «Il comune non si cura dei parchi della città»