Il Mistero del Male in mezzo a Noi

Il Male è un uomo che uccide un altro uomo in un attimo, un uomo che non conosceva e non gli ha fatto niente .

L’atto ci sembra così irrazionale e irragionevole oltre che immorale e disumano e inutile e quindi assurdo che dobbiamo per forza trovare una spiegazione .

È stato un gesto di follia, un uomo sano di mente non lo farebbe ma a parte che è difficilissimo capire cosa sia la salute mentale spesso non è così .

È un atto di razzismo cioè alcuni bianchi si sentono superiori agli uomini colorati ma anche gli uomini colorati si sentono , a volte, superiori agli uomini Asiatici e poi se non è la razza è la religione .

Oppure ci sono delle forti tensioni sociali : troppa ricchezza, troppa povertà , troppo lassismo della polizia , troppa indulgenza dei magistrati , troppa indifferenza della gente .

Tutte queste ragioni sono vere in parte no e in parte sono sempre uguali ma mai sufficienti da secoli a questa parte e nessuna riforma politica, legge o educazione sembra impedire che una madre abbandoni alla morte la sua bambina, un uomo uccida un mendicante , un marito massacri una moglie, una moglie o un figlio commissionino l’omicidio di un padre o di un marito. 

C’è un grumo profondo nel cuore dell’uomo, un abisso insondabile e oscuro, un buco nero nella società che possiamo circoscrivere e da cui difenderci, per forza, ma continua ad esistere come la guerra che nessun progresso civile o tecnologico riesce a cancellare . 

È il Mistero del Male, un Mistero che ci sconvolge e ci terrorizza , che perfino ci affascina e ci attrae come nella continua riproduzione dei crimini da parte di Tv, social e chiacchiere della gente. 

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Pier Luigi Tolardo

Pier Luigi Tolardo

54 anni, novarese da sempre, passioni: politica, scrittura. Blogger dal 2001.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL