Il Grano del 1946 e il Gas del 2022 

Senza il grano e la farina che gli USA ci inviarono dopo il primo viaggio di Alcide De Gasperi, primo Presidente del Consiglio dell’Italia repubblicana, con delle navi l’Italia sarebbe morta letteralmente di fame. 

I campi erano rimasti incolti per essere stati un immenso campo di battaglia e i contadini cominciavano solo allora a tornare dalla Germania, dalla Russia, dalla Francia e perfino dall’India e dall’Australia dove centinaia di migliaia di soldati italiani erano stati prigionieri.

L’Italia post fascista guidata da un antifascista fu salvata dagli USA, se no anche la divisione di Yalta in due dell’ Europa non avrebbe evitato una vittoria dei socialcomunisti alle elezioni.

Per questo De Gasperi mise fuori dal Governo Nenni e Togliatti legati alla Russia.

Si parva licet: la giovane Presidente del Consiglio Giorgia Meloni, leader post fascista di un’Italia antifascista,  in Indonesia ha chiesto ancora aiuto allo Zio Sam, in questo caso è il Presidente Biden.

Ci mandi del gas con le navi, tutto quello che può, possibilmente ad un prezzo non esagerato, se no l’Italia rischia di morire di freddo e magari si fermano anche i forni per il pane. 

L’Italia non spezzerà perciò la solidarietà Atlantica con gli USA proprio sull’Ucraina, continuerà anche ad inviare armi sé richiesta, ad addestrare soldati, a mettere a disposizione i suoi servizi informativi. 

Eventuali dissensi o prese di distanza fra gli alleati della Meloni, Salvini e Berlusconi che spesso hanno avuto atteggiamenti di attenzione, vicinanza, comprensione per le posizioni della Russia di Putin non potranno essere tollerate, se non fuggevoli e poi smentite in qualche intervista.

La Meloni è pronta anche a rompere l’alleanza di governo con i suoi alleati se questo non venisse abbastanza assimilato da qualcuno .

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Pier Luigi Tolardo

Pier Luigi Tolardo

54 anni, novarese da sempre, passioni: politica, scrittura. Blogger dal 2001.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni