“Storie vere al 97%”. Parola, rigorosamente scritta, di Alessandro Barbaglia

Oggi la presentazione dell'utlimo libro dell'autore novarese. Ma la carenza di carta ha prorogato l'uscita in libreria al 2 novembre

“Storie vere al 97%”. Parola, rigorosamente scritta, di Alessandro Barbaglia. Questa sera, 29 ottobre, alle 21, all’Arengo del Broletto, in collaborazione con il Circolo dei lettori, l’autore novarese presenterà il suo ultimo libro edito da DeA. «Sono dodici aneddoti che riguardano personaggi famosissimi come Albert Enstein o Agatha Christie le cui vicende narrate sono vere, ma con un 3% di non verità» spiega.

L’idea del libro nasce dalle “Pocket stories”, alcuni podcast che Barbaglia aveva realizzato nel 2019 e che da racconti parlati sono stati trasformati in forma letteraria.

Durante il reading di questa sera, l’autore dialogherà con Barbara Bozzola; ci sarà anche Andrea Cavallini che ha firmato la copertina e le illustriazioni e Andrea Fabiano che creerà la colonna sonora.

Infine una notizia di cronaca: la carenza di materie prime, tra cui la carta, ha causato un ritardo nella pubblicazione del libro che avrebbe dovuto essere in libreria il 26 ottobre, invece l’uscita è stata posticipata al 2 novembre. Un lotto di copie sarà comunque disponibile durante la presentazione.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni