Prosegue il progetto di Musical Graffiti con NovaraJazz

Doppio appuntamento firmato NovaraJazz nella sala al primo piano del Castello di Novara per il cartellone dell’Estate Novarese. Stasera, sabato 29 agosto, alle 21.30 Musical Graffiti – The Enemy Vs Blisters (Erica Biscuolo voce/piano/chitarra, Mike Lester chitarra, Federico Macrì basso, Lorenzo Pinto chitarra, Renato Gattone contrabbasso, Erik Brienza batteria).

The Enemy Vs Blisters è uno spettacolo che coinvolge due formazioni musicali formatesi nella scuola di musica Musicland di Ciriè. Le due band propongono brani inediti di matrice Blues ma sviluppati in maniera differente. I The Enemy partono dal blues per andare verso una sperimentazione più moderna che unisce varie stilistiche musicali; i Blisters invece sviluppano un rock energico, talvolta ballabile, nel solco della scuola inglese degli anni ’60 e ’70. Lo spettacolo consiste nelle esibizioni delle due band e nel dialogo tra i due generi musicali che sembra apparentemente impossibile; lo spettacolo va avanti finché i due gruppi trovano i loro punti in comune e si uniscono nel finale di serata. Oltre agli inediti vengono proposte anche alcune cover.

Ingresso 10 euro, ridotto 5 euro, bambini 0,50 euro, personale medico e paramedico ingresso gratuito. Prevendita presso la biglietteria del Teatro Coccia in orari di apertura, online su www.fondazioneteatrococcia.it e da un’ora prima presso il Castello.

 

 

Domenica 30 agosto alle 21.30 Musical Graffiti – Lester/Jamison and Pursuit of Creativity (Mike Lester chitarra, voce, Jonice Jaminson voce, Federico Macrì insegnante, allievi Musicland di Ciriè). Lester/Jamison è un duo che ha fatto della Francia la loro casa, con sede nella zona di Parigi.

Pursuit Of Creativity è uno spettacolo di musica che vede esibirsi gli allievi di composizione della scuola Musicland di Ciriè (TO). La composizione è il cuore pulsante della musica. Direttamente dal lavoro e dalla creatività di un artista con una spiccata dote per la scrittura che la canzone arriva dritta a noi e a un milione e più di persone, tutte pronte a custodirla e a far la propria. La canzone funziona come il migliore canale di connessione tra noi e il resto del mondo, mette in comunicazione ciò che apparentemente è incomunicabile. L’arte ci aiuta a comunicare ciò che rimane difficile da descrivere a parole, abbatte le nostre difese e ci prende, ci descrive, ci conosce molto più di chiunque altro. Questo è il lavoro di otto ragazzi con la passione per la scrittura musicale, allievi della scuola Musicland di Ciriè, un piccolo gruppo nato nel 2017 dalla collaborazione tra allievi dei corsi e l’insegnante Federico Macrì. Diversi sono i generi musicali a cui appartengono, così come diverse sono le loro personalità.

Ingresso gratuito con prenotazionee. Prevendita presso la biglietteria del Teatro Coccia in orari di apertura, online su www.fondazioneteatrococcia.it e da un’ora prima presso il Castello.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Una risposta

  1. Viva il jazz o prima la salute e il riposo dei ricoverati nell’ospedale a 100 metri di distanza? lo chiediamo ad un bambino delle elementari con la nonna ricoverata in oncologia, ad esempio? risponderebbe, prima il riposo ed il sonno (che non è a comando), poi, ma solo poi, il divertimento. viceversa, suonate in ambienti chiusi, o fatelo in ore diurne. chiedendolo ad uomini “maturi”, o a persone di alta responsabilità cittadina?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sezioni