Premio Cantelli, Muti nel Comitato artistico d’onore

Per primo, almeno tra gli illustri, aveva invocato il ritorno del Premio Cantelli; per primo era stato chiamato a presiedere la giuria del rinato concorso internazionale per giovani direttori d’orchestra. E per primo avevo dovuto declinare l’invito, almeno per questa nuova prima edizione 2020.

Per primo, però, ha anche accettato di far parte del Comitato artistico d’onore che affiancherà i giurati Premio internazionale di direzione d’orchestra “Guido Cantelli” riproposto dal Teatro Coccia proprio in occasione dei 100 anni dalla nascita del grande direttore d’orchestra. Cento anni che ricorrono proprio oggi, lunedì 27 aprile.

 

 

Riccardo Muti, che fu il primo italiano ad aggiudicarsi il premio nel 1967 a soli 26 anni, farà parte del comitato insieme all’sraeliano Eliahu Inbal, insignito del premio nel 1963, Ádám Fischer e Lothar Zagrosek, ex aequo al concorso nel 1973.

Ora l’emergenza coronavirus ha rimesso le carte in tavola, tanto che la chiusura del bando, in un primo momento fissata al 30 aprile, è stata posticipata al 15 maggio (leggi qui) e nomi degli ammessi al concorso saranno comunicati il 17 giugno.

Rimangono, invece, confermate le altre date: la fase eliminatoria e la semifinale si svolgeranno al Teatro Regio di Torino dal 9 al 12 settembrela finale, invece, è in programma a Novara il 13 settembre e prevede lo stesso programma diretto da Cantelli nel suo ultimo concerto al Teatro Coccia, il 17 novembre 1956, una settimana prima di morire: la Sinfonia n. 1 di Johannes Brahms, La Valse di Maurice Ravel e Don Juan di Richard Strauss. ILlquarto brano, che era stato incluso da Cantelli nel suo concerto, l’overture di Semiramide di Rossinim sarà invece eseguita durante la semifinale.

Sempre per celebrare il centenario della nascita, Warner Classics ha pubblicato “Guido Cantelli: The Complete Warner Recordings”, un cofanetto di dieci cd con interpretazioni di Cantelli alla testa di alcune delle grandi orchestre con cui collaborò come l’Orchestra del Teatro alla Scala, la Philharmonia Orchestra e la NBC Symphony Orchestra. A testimonianza del periodo della sua carriera compreso tra il 1949 e il 1956, il cofanetto include registrazioni rimasterizzate dagli lp originali a 192kHz / 24-bit, in buona parte fuori catalogo, e un cd con interviste a musicisti che hanno suonato sotto la sua bacchetta.


Articoli correlati

Premio Cantelli, un pezzo di Novara che ritorna

Premio Cantelli, si lavora nonostante l’incertezza

La memoria di Cantelli resta viva grazie all’associazione Amici della Musica

Auguri Guido, i tuoi 100 anni non saranno dimenticati

Il Premio Cantelli torna a Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni