Le Notti di Cabiria alzano il sipario della stagione teatrale, l’ultima a Casa Bossi

Presentato il cartellone in programma dal 1 luglio con venti spettacoli di cui otto per i più piccoli. Tante le novità

Due mesi e mezzo per venti spettacoli in cartellone, otto dei quali dedicati ai più piccoli. Venerdì 1 luglio avrà iniziaio la nuova e quinta edizione delle Notti di Cabiria, l’ultima a Casa Bossi, ancora una volta nel circuito di Piemonte dal Vivo.

«Ci auguriamo che coloro che fino a oggi hanno tenuto viva la Casa potranno continuare a farlo anche dopo il recupero. L’amministrazione dà loro la fiducia» ha commentato il presidente del consiglio comunale, Edoardo Brustia durante la presentazione del cartellone.

«Chi è passato di qui non può non essere rimasto colpito – ha aggiunto Franco Bordino, componente del Comitato d’Amore – perchè Casa Bossi lascia il segno. Molto del lavoro fatto finora va riconosciuto a Cabiria Teatro che di anno in anno ha migliorato sempre di più l’offerta con contenuti innovativi».

«Le Notti di quest’anno sono notti particolari, di passaggio e di cambiamenti – hanno detto Elena Ferrari e Mariano Arenella -. La formula delle serate è quella consolidata nel tempo con un incontro preserale, cena o aperitivo a cura della Pro loco e spettacolo alle 21 o alle 21.30 sul palco. Numerose le novità di quest’anno, a partire dalla svolta green grazie al sostegno di alcune associazioni del territorio – Pedaladritto, Legambiente Novara, Fridays For Future Novara, Gli amici della bicicletta e Novara
Green
: le prime dieci persone che arriveranno in bicicletta a vedere i nostri spettacoli potranno portare a casa una birra a testa. E poi la collaborazione con Acqua Novara Vco che ha installato un erogatore di acqua naturale e frizzante».

Due gli spettacoli “fuori sede”: il 22 luglio Cabiria Teatro trasloca nella sede Assa di via Mirabella per La notte delle stelle: spettacoli e letture fino all’alba mentre il 7 ottobre lo spettacolo “Il campanello” animerà la prima campata in disuso del mercato coperto di viale Dante.

In scena il 16 settembre lo spettacolo di chiusura del progetto “Il teatro nello zaino” sostenuto dalla Provincia di Novara.

Torna anche quest’anno il biglietto sospeso a favore delle persone economicamente svantaggiate che potranno assistere gratuitamente agli spettacoli e le audiodescrizioni in diretta in collaborazione con l’Unione ciechi e ipovedenti di Novara.

Grazie all’impegno dell’associazione Solidonda, invece, verranno regalati cento biglietti a famiglie svantaggiate alcune delle quali residenti all’ex Campo Tav.

Per questa stagione, inoltre, sarà attivo il servizio di baby sitting tenuto da Lorena Ranieri e rivolto ai genitori dei bambini da 5 a 11 anni che potranno assistere allo spettacolo serale mentre i loro figli saranno impegnati in laboratori teatrali.

Il pogramma completo è disponibile sul sito di Cabiria Teatro. Ogni settimana è in programma un approfondimento sui singoli spettacoli.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL