Eventi&Cultura

La novarese Giulia Ballaré protagonista di “Un paese a sei corde”

Questa sera ad Armeno. È considerata una delle soliste più promettenti della sua generazione

Giulia Ballaré, classe 1987, considerata una delle soliste più promettenti della sua generazione, sarà in concerto questa sera, sabato 25 Luglio, alle 18 alla chiesa di San Rocco di Armeno, Frazione Bagnalera per la rassegna Un paese a sei corde.

Il concerto sarà aperto da due giovani musicisti che hanno partecipato al Guitar Master Lago d’Orta nel 2019, una rassegna che, in questi ultimi anni, ha offerto ai giovani momenti di approfondimento e condivisione, purtroppo annullato a causa dell’emergenza sanitaria in corso, per dare un segnale concreto di presenza e di continuità rispetto al progetto originario di divulgazione della chitarra.

I due giovani studenti saranno selezionati da una commissione composta dai Maestri Francesco Biraghi, Luigi Attademo e Lorenzo Olivieri.

 

 

Giulia Ballaré, novarese, ha iniziato a suonare la chitarra all’età di nove anni e si è laureata nel 2012 con il massimo dei voti al Conservatorio di Novara “Guido Cantelli”. Ha seguito corsi di perfezionamento con le figure più importanti del mondo della chitarra classica.

A 20 anni, Giulia ha studiato in Spagna tramite il progetto Erasmus, che le ha cambiato la vita: in sei anni ha vinto più di 30 premi in concorsi internazionali ed è regolarmente invitata a suonare in luoghi prestigiosi in tutto il mondo.

Nel 2013 ha pubblicato il suo primo album con l’etichetta dotGuitar intitolata “Lirically Spain”, nel 2019 “Untuned Guitar” con l’etichetta spagnola JSM records. Giulia è un’artista D’addario e Tonebase.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati