Eventi&Cultura

La mostra sul Divisionismo si trasferisce on line

Quattro incontri trasmessi sul canale YouTube di A-Novara promossi da Mets - Percorsi d’arte in collaborazione con il Circolo dei Lettori e Fondazione Castello. Si comincia mercoledì 18 novembre

Un ciclo di quattro incontri per far rivivere la mostra sul Divisionismo sospesa fino al 3 dicembre in seguito all’ultimo Dpcm. Quattro appuntamenti on line per altrettanti mercoledì alle 18 promossi da Mets – Percorsi d’arte in collaborazione con il Circolo dei Lettori e Fondazione Castello, nell’ambito del progetto, promosso dal Comune di Novara, “La Cultura è essenziale”.

La rassegna dal titolo “Icantesimi di sguardi, di occhi, colori, stagioni” avrà inizio il 18 novembre: “Temi e generi nella pittura divisionista” con Simone Ferrari. Il 25 “I diritti delle donne, una responsabilità del genere umano”; Barbara Cottavoz ne parla con Fiammetta Fazio, Elia Impaloni, Giulia Ruggerone in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Il 2 dicembre “La Maternità: luce genitrice delle forme”, conferenza di Roberto Consolandi mentre il 9 dicembre“Studi scientifici, scoperte e approcci conservativi” con Davide Bussolari, Stefano Volpin ed Enrica Boschetti.

«Lo scopo dell’iniziativa – spiega Paolo Tacchini, presidente di Mets-Percorsi d’arte – è quello di mantenere vivo il rapporto con il pubblico che purtroppo è impossibilitato, in questo momento, ad accedere alla mostra sul Divisionismo. Nel ciclo di incontri riproponiamo anche eventi della vecchia rassegna poi cancellati, ma arricchendoli ulteriormente e attualizzandoli: l’incontro del 25 novembre prende spunto dalla tematica sociale cara ai Divisionisti e si inserisce nel contesto della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Per questi motivi, abbiamo scelto, quale spunto iniziale, il dipinto “Venduta” di Angelo Morbelli. Ci auguriamo di poter riaprire presto i battenti della mostra e che il pubblico, possa, nel frattempo, beneficiare di questi incontri per vivere ed approfondire, insieme a noi, il percorso espositivo».

Il ciclo di incontri sarà trasmesso sul canale YouTube di A-Novara e i canali social degli enti promotori.


Leggi anche

Un sipario virtuale per la cultura novarese. Incontri e spettacoli su YouTube

Non c’è pace per la mostra sul Divisionismo. Da oggi di nuovo chiusa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati