Centodieci anni di Magda Olivero. Il Teatro Coccia le rende omaggio

Centodieci anni di Magda Olivero. Il Teatro Coccia le rende omaggio. Considerata il soprano verista, punto di raccordo tra la vecchia scuola di primo Novecento e il secondo dopo guerra con la rivoluzione Callas, Magda Olivero rappresenta forse il caso più logevo di longevità vocale: alla carriera si è dedicata per oltre cinquant’anni solcando le scene di tutto il mondo con le più note star del settore. Quando è scomparsa, nel 2014 all’età di 104 anni, aveva da poco smesso di cantare.

Per i suoi cento anni, il 14 aprile 2010, il Regio di Torino le ha reso omaggio.

Il Teatro Coccia, invece, le dedica una serata martedì 21 luglio alle 21.30 nel cortile del castello di Novara con i vincitori del concorso a lei dedicato: Marta Mari soprano, Arianna Giuffrida soprano
Dario Prola tenore e con la partecipazione del tenore Vincenzo Puma; Inseon Lee pianoforte.

 

 

Il programma del concerto prevede: Giuseppe Verdi, “Come in quest’ora bruna” da Simon Boccanegra; Giacomo Puccini, “E lucean le stelle” da Tosca; Giacomo Puccini, “Vissi d’arte” da Tosca; Georges Bizet, “Parle-moi de ma mère!” da Carmen; Giuseppe Verdi, “Pace mio dio” da La forza del destino; Ruggero Leoncavallo, “Recitar…vesti la giubba” da Pagliacci; Ruggero Leoncavallo, “Stridono lassù” da Pagliacci; Giuseppe Verdi, “La fatal pietra sovra me si chiuse..” da Aida; Giacomo Puccini, “Si, mi chiamano Mimì” da La Bohème; Francesco Cilea, “Io son l’umile ancella” da Adriana Lecouvreur; Giacomo Puccini, “Nessun dorma” da Turandot.

Biglietto intero 10 euro, ridotto 5 euro (dai 12 ai 26 anni), omaggio (personale medico e paramedico con tesserino e under 12) presso la biglietteria del Teatro e online su www.fondazioneteatrococcia.it. In caso di maltempo il concerto si terrà nella sala primo piano del castello.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *