Cameri, biblioteca: Maurizio Leigheb ripercorre 50 anni di viaggi e scoperte fra “mondi perduti”

Ultimo appuntamento estivo della rassegna L’occhio, l’orecchio e la bocca venerdì 24 giugno a Cameri

Etnologo e giornalista tra i più stimati, spirito eclettico, critico e anticonformista, Maurizio Leigheb sarà ospite venerdì 24 giugno alle ore 21 in Biblioteca civica a Cameri per presentare il suo libro-autobiografia “Mondi perduti. Cinquant’anni di viaggi tra i popoli della terra” (La Bussola edizioni) accompagnato da Federica Mingozzi. Durante la serata sarà proiettato un video sulla carriera del grande viaggiatore e studioso italiano. L’incontro fa parte della rassegna L’occhio, l’orecchio e la bocca organizzata dall’Assessorato alla Cultura e dalla Commissione Biblioteca, in collaborazione con la libreria La Feltrinelli Point di Arona.

Maurizio Leigheb, conosciuto per le sue spedizioni e ricerche tra le popolazioni più isolate e meno conosciute della Terra, soprattutto in Amazzonia e Nuova Guinea, è autore di una decina di libri d’argomento autobiografico e antropologico, alcuni dei quali tradotti in varie lingue. Ha realizzato oltre un centinaio di documentari trasmessi dalle reti Rai, Mediaset e Sky, impegnandosi nella ricerca e documentazione antropologico-visuale e nella difesa delle minoranze etniche a rischio d’estinzione biologica e culturale. Il libro-autobiografia “Mondi perduti” raccoglie lunghe e memorabili esperienze; un coinvolgente diario narrato in prima persona che è il bilancio di un’esistenza e di un’appassionante professione e racconta la sua vita, gli inizi della carriera, i suoi incontri, le sue scoperte, imprese e avventure verso le ultime frontiere dell’esplorazione terrestre, il quadro inedito e drammatico della situazione in cui versano le popolazioni indigene, visto da chi ne è stato per anni testimone oculare.

Dopo una pausa estiva la rassegna L’occhio, l’orecchio e la bocca torna a ottobre, sempre di giovedì alle ore 21: il 20 ottobre i giovani registi novaresi Enrico Omodei Salè e Luca Angioli presenteranno i loro lavori, mentre il 27 ottobre incontreremo il regista, docente e scrittore italiano Marco Paracchini nell’appuntamento Dalla scrittura alla macchina da presa. Il 3 e 10 novembre infine la Biblioteca ospiterà una selezione, a cura di Graziano Genoni, dei cortometraggi che hanno partecipato alla rassegna Novara Cine Festival.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Paolo Pavone

Paolo Pavone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL