“App-assionarsi”: ecco la nuova app che guiderà i turisti alla scoperta dei Sacri Monti

La nuova funzione, disponibile per Android e Tablet, sarà presentata domani in occasione della Fiera del turismo di Milano. L'assessore regionale Poggio: «Un tassello che mancava». La presidente Giordano: «Ogni percorso rivelerà storie e personaggi unici»

La visita ai Sacri Monti, suggestivi siti turistici culturali e religioso, diventa multimediale. Grazie alla nuova App, non a caso chiamata “App-assionarsi” e scaricabile nelle versioni per Android e Tablet, i turisti potranno essere accompagnati nelle suggestive location di Varallo, Crea, Orta San Giulio, Varese, Oropa, Ossuccio, Ghiffa e Belmonte, tutti a cavallo fra Piemonte e Lombardia, che il prossimo anno taglieranno il traguardo dei vent’anni dal loro riconoscimento come patrimonio dell’Unesco.


La presentazione ufficiale avverrà domani, domenica 10 aprile, alla Fiera del turismo di Milano dall’assessore regionale piemontese alla Cultura e Turismo Vittoria Poggio e dalla presidente dell’ente di gestione, la novarese Francesca Giordano. Questa guida audio e video multimediale, realizzata con fondi ministeriali, è costituita da itinerari, mappe grafiche e geografiche, oltre a immagini che consentiranno al fruitore di entrare all’interno delle cappelle dove sono conservate scene scultoree e pittoriche.


«Questa nuova tecnologia – ha detto l’assessore Poggio – permetterà di ammirare perfino nei dettagli le varie opere a 360 gradi conservate in questi luoghi. Un tassello che mancava per accrescere il valore attrattivo del turismo culturale e religioso».


Disponibile in cinque lingue (italiano, francese, inglese, tedesco e spagnolo), l’applicazione permetterà anche forme di divertimento con quiz adatti alle famiglie. Per ciascun sito viene messo a disposizione un percorso tradizionale che segue l’itinerario classico.


«Ogni percorso – ha aggiunto la presidente Giordano – rivela le storie di artisti e personaggi illustri che hanno dato vita a un patrimonio monumentale e culturale unico, che ha conservato le impronte stratificate della storia e degli stili artistici che lo hanno pervaso in un arco temporale di più secoli con un impatto socio-culturale e religioso su un’area geografica molto più ampia di quella delineata dai confini geografici, zona prealpina. Si potrà passeggiare liberamente da un punto di interesse all’altro, consultando le mappe dettagliate. Oppure ascoltare comodamente l’audioguida che accompagna il visitatore lungo i percorsi che narrano la storia di questi luoghi meravigliosi, anche dal punto di vista paesaggistico e legati a territori di altrettanto fascino».


L’applicazione consentirà inoltre, nel rispetto della normativa sulla tutela della privacy, di fornire dati aggiornati sulla fruizione dell’intero sistema dei nove Sacri Monti, favorendo l’ottimizzazione delle azioni rivolte al miglioramento dell’accoglienza dei visitatori e del conseguente sviluppo turistico ed economico dei territori interessati.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL