Al museo Faraggiana Ferrandi vanno in scena “Le perfide vicine”

Nuova rassegna di eventi culturali al Museo di Storia Naturale Faraggiana Ferrandi con incontri di musica e teatro a supporto del percorso Multisensoriale. Un progetto promosso dall’Associazione Ri-Nascita in collaborazione con il Comune di Novara nasce, con la consulenza delle Associazioni di persone non udenti e non vedenti, per consentire la visita, in autonomia, anche ai portatori di disabilità visive e uditive, fornendo a ogni fruitore la possibilità di un’esperienza coinvolgente e con il sostegno della Fondazione Comunità Novarese onlus.

Scopo della nuova fase di progetto è quello di ottimizzare il percorso già realizzato al primo piano (attraverso la creazione di un microambiente climatico e l’introduzione di un sistema Loges, studiato per fornire informazioni tramite pavimentazione a rilievo) e di estenderne le caratteristiche anche al piano terra del museo con l’introduzione di box olfattivi, cartoline tattili, postazione video accessibile anche in LIS (Lingua Italiana dei Segni) e guide informative scaricabili tramite QR Code e tecnologia NFC. Un secondo obiettivo del progetto è quello di dare continuità al processo attivato, creando figure professionali in grado di interagire con i soggetti portatori di disabilità e garantire loro una migliore esperienza di visita.

 

 

“Un invito al museo” è, quindi, una nuova occasione per conoscere le bellezze museali, sostenere la raccolta fondi e sensibilizzare la cittadinanza nei confronti di una cultura sempre più inclusiva. Gli studenti dell’Istituto Ravizza contribuiranno alla gestione e all’organizzazione degli incontri. Di seguito il calendario degli eventi.

Il primo appuntamento è in programma per oggi, domenica 2 febbraio, alle 17 con “Le perfide vicine”, spettacolo teatrale interpretato dalla compagnia Anime Parallele nata in collaborazione con l’associazione di volontariato Humanitas. La regia è di Elena Ferrari, con Alessandra Bentivoglio, Matilde Clelia Borgonovo, Cristina Brunelli, Stefania De Masi, Antonella Graceffo, Katia Mottini, Stefania Peccini, Aldo Sebastiani, Serena Trotta.

Sabato 8 febbraio alle 17 “Percorso e aperitivo al buio”: visita multisensoriale con le guide non vedenti dell’Unione Ciechi di Novara. Sabato 7 marzo sempre alle 17 “Il mecenatismo Faraggiana” con la partecipazione della storica Silvana Bartoli, dell’esperta museale Paola Briani con teatralizzazione a cura di Emanuela Fortuna. In occasione della Festa della Donna si ricorda la figura di Caterina Faraggiana donatrice del Museo di Storia Naturale Faraggiana Ferrandi al Comune di Novara.

Sabato 28 marzo alle 17 il gruppo di danza dell’Ensemble ArtEssenziale dei Servizi Sociali del Comune di Novara si esibisce in una performance che unisce artisti, educatori e persone con disabilità.

Chiude al rassegna sabato 9 maggio alle 17 il concerto dellEnsemble ArtEssenziale che si esibisce con circa trenta elementi tra educatori comunali, professionisti e persone con disabilità; tutti artisti riuniti dal desiderio e dal piacere di fare musica insieme.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: