Al museo Faraggiana Ferrandi torna “Un invito al museo”

Nuova rassegna di eventi culturali al Museo di Storia Naturale Faraggiana Ferrandi con incontri di musica e teatro promosso dall’Associazione Ri-Nascita in collaborazione con il Comune di Novara

“Un invito al museo” è un’ iniziativa già avviata gli anni scorsi durante la progettazione e realizzazione del ”Percorso multisensoriale – Innovazione e accessibilità per un’esperienza di visita al Museo di Storia Naturale Faraggiana Ferrandi” che si è concluso nel settembre 2020 (leggi qui).

I nuovi incontri di “Un invito al museo” desiderano proseguire gli obiettivi del progetto, ovvero di avvicinare al luogo di cultura un vasto pubblico. Affinchè il museo diventi veramente per tutti non basta solo la nuova accessibilità, ma è necessario che si conoscano tutte le potenzialità di visita. Gli incontri nascono per coinvolgere e rendere protagonisti tutti gli utenti e visitatori valorizzando e conservando il bene culturale In tal senso il museo Faraggiana diventa un museo per bambini, giovani adulti, anziani con o senza disabilità; tutti potranno goderne i molteplici significati.

Di seguito il calendario degli eventi.

13 novembre 2022 – Conferenza
Stanze di vita Faraggiana a cura della storica Silvana Bartoli. Un incontro per conoscere il Palazzo Faraggiana e gli spazi dove si svolgevano le attività quotidiane della famiglia Faraggiana.

19 novembre 2022 – Performance musicale
SpinnstDu? SpinnstDu? in tedesco “Sei pazzo?” è il titolo della performance di Konstantin Gukov e Anton Sconosciuto. I due musicisti formano il duo nel 2021, esprimendo con due set ibridi due identità ben distinte che si uniscono per creare un sound personale con l’aiuto dei propri strumenti, dell’elettronica e della voce. Le loro composizioni esplorano un live set che oscilla tra ambient e rielaborazione delle loro influenze personali.

3 dicembre 2022 – Spettacolo teatrale
Caligola – Frammenti da Albert Camus, di Pina Catanzariti con Fabrizio Parenti e Raffaele Gangale ambiente sonoro di Felice Zaccheo primo studio a cura di Marcello Cava.

La ricerca tormentosa che Caligola pone riguarda l’assurdità della vita in un mondo in cui dobbiamo vivere. Con Teatro Mobile vedremo una revisione delle parti salienti creata e gestita da Pina Catanzariti Teatro Mobile si rivolge in particolare a progetti legati alla scoperta di luoghi significanti del nostro patrimonio culturale (musei, aree archeologiche e naturali, spazi urbani etc) con formule di grande efficacia e completamente non invasive: il progetto Teatro Mobile è infatti soprattutto teatro d’ascolto (in cuffia e non solo) ma nasce da un bisogno concreto del pubblico di nuovi stimoli di percezione visiva e spaziale, in un originale connubio sinergico tra attività e beni culturali e tra patrimonio immateriale e materiale.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni