«La Lega ha fallito sulla sicurezza. Noi rispondiamo con maggiori controlli delle Forze dell’ordine»

Il candidato sindaco Nicola Fonzo lancia un video di animazione digitale per presentare alcuni punti del suo programma elettorale. E propone due giornate di pulizia della città

Fonzo presenta il suo programma con un video di animazione digitale. Per la prima volta nella campagna elettorale di Novara il programma di un candidato verrà spiegato con un video in animazione digitale. Ci ha pensato Nicola Fonzo, in corsa con il Partito Democratico e la lista civica Insieme per Novara.

«Abbiamo scelto di presentare il programma in maniera diversa, con un video animato che punti a trasmettere le nostre idee e i contenuti principali del programma – spiega Fonzo -. Da mesi stiamo conducendo una campagna elettorale concretissima, sia a livello strategico e di visione di città, sia rivolta ai rioni e alle esigenze immediate delle persone (pulizia, manutenzioni, sicurezza). Per questo con i candidati abbiamo programmato due momenti di pulizia della città, il primo venerdì 17 al Parco delle Betulle e il secondo la settimana successiva nella zona della stazione. Si tratterà, oltre che di raccogliere rifiuti e cartacce, anche di effettuare una pulizia simbolica: la città ha bisogno di essere ripulita dall’insicurezza e dal degrado che i cittadini percepiscono in maniera crescente. La zona della stazione, l’allea e il parco dei Bambini, via XX Settembre, Sant’Agabio (in particolare la zona del Quinto Magazzino) sono alcune delle zone dove i novaresi non si sentono sicuri, di giorno come la sera. I motivi sono diversi: baby gang, spaccio di droga, bivacchi, incuria.

«La Lega ha fallito sulla sicurezza, il suo primo cavallo di battaglia – aggiunge il candidato -. All’insicurezza non vogliamo rispondere, come loro, con divieti che nei fatti si sono dimostrati poco produttivi, ma con maggiore presenza e controlli delle Forze dell’ordine. La presenza dei vigili è fondamentale sia come deterrente sia per intervenire in caso di necessità».

Secondo Fonzo, quando il degrado riguarda i più giovani, è fondamentale proporre occasioni culturali e di svago e percorsi di educazione che, partendo dalla scuola, possano proporre modelli alternativi. «Coinvolgere i ragazzi secondo noi è fondamentale. Lo abbiamo fatto anche in campagna elettorale chiedendo a giovani che per la prima volta si avvicinavano ai temi della gestione della città di aiutarci a realizzare i video che hanno connotato la campagna elettorale: l’aperitivo in casa mia in cui mi presento e spiego il programma o le idee che hanno caratterizzato le pillole estive, con la proposta di candidare Novara a capitale italiana della cultura o di ampliare la biblioteca arrivano proprio da idee dei ragazzi. Anche questo fa parte del modello di città che abbiamo in mente» conclude.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *