Istruzioni per il voto #3: come esprimere la propria preferenza nei Comuni fino a 15 mila abitanti

Domenica 3 ottobre (dalle 7 alle 23) e lunedì 4 (dalle 7 alle 15) si vota per le elezioni amministrative nel Novarese

Domenica 3 ottobre (dalle 7 alle 23) e lunedì 4 (dalle 7 alle 15) si vota per le elezioni amministrative in 17 Comuni della provincia di Novara oltre che nel capoluogo.

Nei Comuni fino a 15.000 abitanti è possibile esprimere la propria preferenza con diverse modalità. Nello specifico si tratta di Varallo Pombia (5.004 abitanti), Borgo Ticino (4.929 abitanti), Casaleggio (930), Comignago (1.223), Dormelletto (2.643), Granozzo con Monticello (1.432), Lesa (2.236), Mezzomerico (1.176), Nebbiuno (1.856), Nibbiola (792), Pettenasco (1.368), Pombia (2.182), San Nazzaro Sesia (690), San Pietro Mosezzo (1.996), Soriso (781), Suno (2.808).

Il voto si esprime tracciando un segno sul contrassegno della lista o sul nominativo del candidato sindaco. Non si può votare per un candidato alla carica di sindaco diverso da quello collegato alla lista: i voti conseguiti dal candidato sindaco sono attribuiti alla lista a esso collegata. Non è possibile il voto disgiunto.

Per i comuni tra 5.000 e 15.000, come Varallo Pombia, si possono esprimere una o due preferenze per i candidati al consiglio comunale. Nel caso se ne vogliano esprimere due, esse devono riguardare candidati di sesso diverso della stessa lista, pena l’annullamento della seconda preferenza.

Fac simile della scheda di Varallo Pombia, unico comune novarese tra 5.000 e 15.000 abitanti al voto

Per i comuni inferiori ai 5.000 abitanti (tutti gli altri piccoli comuni in cui si vota in questa tornata elettorale) si può esprimere la preferenza per un candidato al consiglio comunale, scrivendo il cognome nella apposita riga affiancata al simbolo della lista.

Fac simile della scheda di Mezzomerico, uno dei 15 Comuni novaresi con meno di 5.000 abitanti al voto

Viene eletto sindaco il candidato che ottiene il maggior numero di voti (non è previsto il ballottaggio). Per quanto riguarda la formazione del Consiglio comunale, alla lista che appoggia il sindaco eletto andranno i 2/3 dei seggi disponibili, mentre i restanti seggi saranno distribuiti proporzionalmente tra le altre liste.

Nei Comuni con un unico candidato, questi è eletto (e con lui tutti i candidati consiglieri) se si presenta alle urne più del 40% degli elettori e la lista unica ottiene almeno il 50% di voti validi sul totale dei votanti.

Di seguito la fotogallery con le infografiche (fonte Comune di Novara)

Servizio a cura di Cecilia Colli ed Elena Ferrara

Leggi anche

Istruzioni per il voto #1: quando, dove si vota e i documenti da portare ai seggi

Istruzioni per il voto #2: come esprimere la propria preferenza a Novara e Trecate

Tutti i candidati

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni