[ditty_news_ticker id="138254"]

“L’Europa di ieri, l’Europa di domani”, due incontri con La Voce

Due momenti di riflessione aperti al pubblico in vista delle prossime elezioni europee

L’8 e 9 giugno prossimi gli elettori italiani saranno chiamati con il loro voto a concorrere alla composizione del nuovo Parlamento europeo. Le sfide che i mutamenti dell’assetto internazionale pongono e porranno sempre di più ai Paesi dell’Unione e la crescente rilevanza assunta in questi anni dalle politiche europee nella vita dei cittadini dell’Unione stanno da tempo alimentando un confronto cruciale sulla necessità di innalzare ulteriormente il livello di integrazione per riuscire a farvi fronte e su quali sono i modelli istituzionali più adatti per favorire questo processo. Partendo da questa convinzione, La Voce di Novara propone due momenti di riflessione per approfondire due aspetti fondamentali su cui influirà l’esito del voto.

Due gli incontri in programma alle 18 al castello di Novara nella sede del Circolo dei lettori dal titolo “L’Europa di ieri, l’Europa di domani – verso le elezioni europee 2024”

Venerdì 17 maggio “Le sfide per il nuovo Parlamento: difesa, bilancio, sicurezza sociale in comune?”: 𝐋𝐮𝐜𝐢𝐚𝐧𝐨 𝐅𝐚𝐬𝐚𝐧𝐨 𝐞 𝐍𝐢𝐜𝐨𝐥𝐚 𝐏𝐚𝐬𝐢𝐧𝐢 dell’Università degli Studi di Milano analizzeranno le sfide che attendono il nuovo Parlamento prendendo in considerazione i possibili scenari che si apriranno dopo il voto e come tali diversi scenari potranno influire sulla definizione delle politiche da intraprendere su settori cruciali quali difesa, bilancio e sicurezza sociale in comune.

Venerdì 24 maggio “Una potenza economica? Un bilancio di settant’anni di Unione Europea, dalla CECA al PNRR”: 𝐒𝐭𝐞𝐟𝐚𝐧𝐨 𝐐𝐮𝐢𝐫𝐢𝐜𝐨 dell’Università del Piemonte Orientale ricostruirà il percorso dell’integrazione economica degli stati che compongono l’Unione Europea per comprenderne le logiche profonde e per valutare la sua possibile evoluzione, sempre in considerazione dei diversi possibili scenari.

Entrambi gli incontri saranno introdotti da 𝐆𝐢𝐚𝐧𝐧𝐢 𝐂𝐞𝐫𝐮𝐭𝐭𝐢, storico, direttore della Fondazione Marazza di Borgomanero ed ex presidente dell’Istituto Storico della Resistenza Piero Fornara.

L’ingresso è libero. I possessori della Carta io leggo di più possono prenotare QUI


Leggi anche: Europee, 12 liste e 221 candidati: tutti i nomi. Tre i novaresi

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2024 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni