Sindacati Novara: avanzamento di voti e di eletti in tutti i comparti

Nelle Agenzie Fiscali, l’USB si conferma primo sindacato all’Agenzia delle Entrate con il 39% dei voti

A Novara la USB Pubblico Impiego ha avuto un forte avanzamento di voti e di eletti in tutti i comparti. In particolare: nei Ministeri, con presenza capillare in quasi tutti gli enti, ottenuti straordinari risultati al Ministero della Difesa (1° sindacato -57%- al comando Aeroporto di Cameri, e il 14% al 1° RMV di Cameri); al Ministero della Giustizia ( 1° sindacato alla Procura -52%-, e il 19% al Tribunale); al MEF (1° sindacato alle Commissioni Tributarie -83%); al Ministero degli Interni (30% in Prefettura).

Nelle Agenzie Fiscali, l’USB si conferma primo sindacato all’Agenzia delle Entrate con il 39% dei voti. Nel principale Ente del Parastato (INPS), si rinnova il consenso delle liste USB, secondo sindacato con una percentuale del 33%. «E’ dunque evidente a chiunque che le lotte e le iniziative di tutela dei diritti – hanno fatto sapere dal sindacato – e della salute dei lavoratori pubblici, ancor di più negli ultimi anni di pandemia, messe in campo a livello nazionale e territoriale dall’USB, hanno convinto tante lavoratrici e lavoratori a sostenere convintamente le nostre liste e i nostri candidati in tutti i comparti. USB di Novara ringrazia tutti i dipendenti pubblici che hanno votato per la nostra lista dandoci la possibilità di eleggere tanti rappresentanti nelle nuove RSU, ottenendo così un ottimo risultato. Questo risultato è il frutto delle lotte e del percorso di condivisione e di mobilitazione che abbiamo fatto in questi ultimi anni assieme ai dipendenti per difendere i diritti fondamentali e la natura pubblica dei servizi erogati dalle Pubbliche Amministrazioni».

«Un impegno costante imperniato sulla partecipazione e il protagonismo delle lavoratrici e dei lavoratori – hanno concluso. È questo modo di intendere e fare sindacato, fondato sulla condivisione e partecipazione, sulla trasparenza, sulla difesa delle categorie più deboli e dei servizi pubblici, sulla convinzione a guardare con realismo ai problemi e al contempo alla assoluta avversione per la difesa dei piccoli privilegi e dei clientelismi, che oggi è stato premiato dal voto di molti elettori».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni