Il marchio Sergio Tacchini diventa coreano. Fine (definitiva) di una storia novarese

Il marchio Sergio Tacchini diventa coreano. Ad acquisirlo il colosso dell’abbigliamento F&F Holdings, di proprietà di Kim Chang-Soo, che comprende MLB, Elle Sports e la beauty label Banila Co.; un’operazione che si è conclusa a luglio e che ha incluso tutte le azioni della Sergio Tacchini Operations, con sede a New York, oltre alla Sergio Tacchini IP Holdings, che detiene la proprietà intellettuale del marchio. I termini economici dell’accordo non sono stati resi noti ma pare che si il giro di affarri si aggiri intorno ai 63 milioni di dollari (circa 62,9 milioni di euro).

Fondata dall’omonimo campione italiano di tennis nel 1966, con sede centrale a Caltignaga, la Sergio Tacchini si è imposta fin da subito tra i leader mondiali nella vita di abbigliamento sportivo. Il brand, fallito nel 2007, è stato acquistato dall’imprenditore di Hong Kong Billy Ngok e nel 2013 ceduto alla società Wintex Italia, legata ad altri investitoro di Hong Kong. Nel 2019, il marchio ha annunciato un nuovo assetto proprietario americano guidato da Stefano Maroni, Twin Lakes Capital e B. Riley Principal Investments. Sergio Tacchini ha vestito campioni come John McEnroe, Pete Sampras e, più di recente, Novak Djokovic.

(foto Ubitennis)

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL