Stanziati 25 milioni di euro per la statale 34 del Lago Maggiore

Messa in sicurezza del versante della statale 34 del lago Maggiore. La convenzione approvata dalla Regione è al Ministero delle Infrastrutture. Si aspetta l’ok. Sarà il Comune di Verbania a gestire gli appalti dei 25 milioni di euro per gli interventi previsti

Lo scorso 21 febbraio la giunta regionale ha approvato la convenzione che formalizza gli impegni del ministero delle Infrastrutture per il finanziamento di 25 milioni di euro per la messa in sicurezza della statale 34 del lago Maggiore. Il documento, una volta approvato dal Ministero, consentirà alla Regione di rendere il comune di Verbania sub attuatore degli interventi, attraverso la firma di un successivo accordo di programma.

«Nei mesi scorsi – spiega il sindaco, Silvia Marchionini – ci siamo detti disponibili a Regione e Anas, una volta ricevuto il via libera da tutti i Comuni interessati, a seguire direttamente i lavori con i nostri uffici. Una scelta per velocizzare, per quanto possibile, i tempi d’intervento. Ora è stato fatto il primo passo formale della Regione verso il Ministero, a cui seguirà la firma dell’accordo tra Verbania e la Regione e poi il via alla procedura degli appalti e alla realizzazione delle opere seguite dal nostro Comune».

Nella convenzione sono individuati e ripartiti i venti interventi previsti sui comuni di Verbania, Ghiffa, Oggebbio, Cannero Riviera e Cannobio. Quelli principali come da convezione sono:

– il consolidamento dei versanti con difese attive e passive, la pulizia e il taglio selettivo di alberi in località Carmine e Puncetta a Cannobio dal costo previsto di di 4,8 milioni di euro;

– la realizzazione della galleria para massi a sbalzo in località Formine, a Cannobio, dal costo di 2,5 milioni di euro;

– il consolidamento dei versanti con difese attive e passive, la pulizia e il taglio selettivo di alberi nelle frazioni Donego e Oggiogno a Cannero Riviera dal costo di 1,4 milioni di euro;

– il consolidamento dei versanti con difese attive e passive, la pulizia e il taglio selettivo di alberi in località Molinetto a Cannero Riviera dal costo di 1,7 milioni di euro;

– il consolidamento dei versanti con difese attive e passive, la pulizia e il taglio selettivo di alberi in località Piancassone e Cheggio a Cannero Riviera, dal costo di 4,5 milioni di euro;

– il consolidamento dei versanti con difese attive e passive, la pulizia e il taglio selettivo di alberi in località Ronco a Ghiffa dal costo di 2,2 milioni di euro;

– il consolidamento dei versanti con difese attive e passive, la pulizia e il taglio selettivo di alberi nel comune di Ghiffa al confine con Oggebbio dal costo di 1,3 milioni di euro;

– il consolidamento dei versanti con difese attive e passive, la pulizia e il taglio selettivo di alberi in frazione Novaglio a Oggebbio dal costo di 3 milioni di euro.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *