Schianto mortale, perdono la vita mamma e figlia. Il sindaco di Vaprio: «Una tragedia indescrivibile»

Sabrina Boscolo, 56 anni, e Giada Cantonia di 13 stavano percorrendo in auto la provinciale che collega Cavaglietto con Barengo

Una famiglia distrutta da una tragedia inaudita che ha colpito tutta la comunità di Vaprio d’Agogna. Questa mattina intorno alle 7.30 l’auto su cui viaggiavano madre e figlia, Sabrina Boscolo, 56 anni, e Giada Cantonia, di 13, si è scontrata con un’altra che transitava in senso opposto finendo fuori strada lungo la provinciale che collega Cavaglietto con Barengo. Un impatto violentissimo: Giada è morta sul colpo mentre Sabrina, trasportata con l’elisoccorso al Maggiore in condizioni disperate, è deceduta subito dopo l’arrivo in ospedale.

Mamma e figlia, residenti a Vaprio, si stavano dirigendo a Ghemme dove la donna lavorava e la ragazza frequentava la terza media. Paolo, marito di Sabrina e padre di Giada, è stato raggiunto dalla tragica notizia mentre si trovava al lavoro, alla Caleffi di Fontaneto; l’altra figlia, Lisa, 18 anni, era a scuola a Novara.

«È difficile poter dire qualcosa in una situazione del genere – commenta il sindaco di Vaprio, Silvano Mellone -. Un’ora fa ho parlato con Paolo per esprimergli tutta la mia vicinaza e dell’intero paese. Una tragedia indescrivibile che ci colpisce tutti: siamo una piccola comunità e faremo di tutto per stare vicino alla famiglia e agli amici. Non riesco a credere che possa essere capitato a così brave persone, serie ed educate. Siamo sconvolti».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL