Sant’Agabio cambia volto: nuove palazzine di edilizia popolare. Progetto da 20 milioni di euro

La riqualificazione dell’area Erp di via Bonola, via della Riotta, via Pianca e Cascina Cascinetta è stata interamente finanziata dal Ministero. Annunciata a luglio con il recupero dell'ex Campo Tav

Un progetto del valore di 20 milioni di euro interamente finanziato dal Ministero. Si tratta della rigenerazione dell’area Erp di via Bonola, via della Riotta, via Pianca e Cascina Cascinetta a Sant’Agabio. Una riqualificazione che era stata annunciata a luglio insieme alla realizzazione del nuovo quartiere all’ex Campo Tav finanziata con risorse pari a 38,5 milioni provenineti dal Programma innovativo per la qualità dell’abitare (Pinqua). (leggi qui l’articolo)

Due i lotti: il primo riguarda l’abbattimento delle palazzine di via Bonola, via Pianca e via della Riotta e la successiva ricostruzione, secondo precisi criteri, delle attuali palazzine di edilizia residenziale pubblica; il secondo la ristrutturazione di Cascina Cascinetta per farne alloggi popolari, servizi e verde, una nuova mobilità e un Centro per le famiglie. La prima parte ha un valore di 12,1 milioni di euro, la seconda di 7,9.

Un maxi-intervento che coinvolge 128 famiglie: quelle residenti in via Bonola, via Pianca e via della Riotta durante i lavori saranno traferite in altri alloggi secondo un accordo tra Comune e Atc.

«Un finanziamento che ci permetterà di recuperare una zona caratterizzata, da anni, da abbandono e degrado a Sant’Agabio – dichiara il sindaco Alessandro Canelli -. Opere fondamentali che cambieranno il volto delle zone in questione offrendo possibilità abitative innovative e rispettose di precisi canoni di abitabilità».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL