Piscina dello Sporting: al via il rifacimento dell’impermeabilizzazione dei solai

Per l'assessore De Grandis «la continua evoluzione degli aspetti normativi richiede interventi di adeguamento sempre più ravvicinati nel tempo. Questi lavori seguono l'indirizzo dell'amministrazione verso una maggiore attenzione nei confronti degli impianti sportivi»

Nuovi lavori alla piscina dello Sporting. A essere interessati questa volta sono i solai, dove è previsto il rifacimento dell’impermeabilizzazione delle parti piane degli stessi a copertura della vasca, con lo scopo di mantenere funzionale l’impianto in modo da consentire il corretto svolgimento di tutti gli eventi previsti. I lavori, per un importo complessivo di 200 mila euro, sono stati aggiudicati all’impresa astigiana Scalzo Srl, che in sede di gara ha presentato un ribasso del 3,225%.


«A chi si chiede il perché di questo nuovo intervento a poco tempo da precedenti – spiega l’assessore Ivan De Grandis – dico che gli aspetti normativi costantemente in evoluzione richiedono interventi di adeguamento sempre più ravvicinati nel tempo e anche un costante controllo per quanto riguarda il corretto funzionamento della struttura. Non dimentichiamo che l’impianto per poter ospitare manifestazioni sportive di un certo livello: nella vicina arena le partite di volley di serie A e di Champions, nell’area della piscina appuntamenti anche di carattere internazionale, oltre agli allenamenti delle squadre agonistiche e i corsi di nuovo organizzati dalla società che gestisce l’impianto».


L’ultimo intervento in ordine di tempo, «dopo quelli avvenuti in precedenza e che hanno riguardato la sistemazione degli spogliatoi, interesserà appuntamento l’impermeabilizzazione dei solai. Anche questo lavoro si inserisce a pieno titolo nell’indirizzo dato dall’amministrazione verso l’attuazione di un attento controllo della funzionalità di tutti gli immobili comunali, per ragioni di sicurezza e per il rispetto delle normative europee. Lo stiamo facendo allo Sporting e in altre strutture. Solo pochi giorni fa abbiamo presentato infatti gli ultimi interventi di riqualificazione del “Dal Lago”, con la nuova pavimentazione della palestra del piano seminterrato. Come tutti sanno – conclude l’assessore – il progetto di Novara Città Europea dello Sport 2025 necessita di avere impianti rinnovati, confortevoli e perfettamente adeguati alle necessità di atleti e società».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni