Piemonte: sequestrati oltre 500mila falsi accessori di telefonia

Spacciati per "Made in Italy" erano in verità prodotti in Cina

La Guardia di Finanza di Torino ha sequestrato oltre 500.000 articoli ed accessori di telefonia che riportavano etichettature e marchi tipici del “Made in Italy”. In realtà la merce sequestrata era interamente prodotta e successivamente importata dalla Cina. Il “bottino” sequestrato, se immesso in commercio, avrebbe fruttato un illecito guadagno di circa 5 milioni di euro.

Lo sviluppo delle indagini da parte delle Fiamme gialle ha consentito di intercettare il deposito da cui la merce proveniva, situato in provincia di Monza-Brianza, dove sono stati rinvenuti gli articoli (carica batterie, vetri protettivi per cellulare, auricolari, custodie) pronti per essere posti in vendita con il sigillo nazionale.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL