Novara Sviluppo: Rizzo lascia la Fondazione con il bilancio in attivo

«Sette anni trascorsi insieme, mai un problema con il cda. Quello che mi sta a cuore è il bilancio, quello di previsione approvato qualche giorno fa chiude con un attivo di oltre 60mila euro, così come è stato anche negli ultimi anni, nonostante abbiamo dovuto intervenire su alcune criticità come il rifacimento del tetto della palazzina dove c’è la mensa, e il piano antincendio, importante in un ambiente come questo per la tipologia delle aziende che vi gravitano (una quindicina impegnate, in massima parte nella ricerca chimica e farmaceutica, ndr) e abbiamo installato l’impianto di videosorveglianza».

 

 

Giovanni Rizzo, nominato alla presidenza insieme al cda nel 2014, terminato il mandato lascia la carica ma resta in seno al consiglio, insieme ad un altro membro, come previsto dallo statuto della Fondazione che prevede, appunto, che dei cinque membri del consiglio di amministrazione, tre, presidente compreso, siano nominati dalla Provincia mentre gli altri due, per continuità amministrativa, arrivano dal consiglio uscente. «Quando si lascia un’amministrazione con questi numeri è sempre una soddisfazione».

Ma è sul fronte della divulgazione scientifica e sull’ampliamento – «per dare risposta a chi ci ha chiesto di entrare» – che Rizzo punta: «Lasciamo un’impronta, spero che il nuovo presidente prosegua nel solco. Chiederò di portare avanti “Chimica amica” che ha avvicinato a questa materia migliaia di studenti».

«Questo – ha aggiunto Michela Leoni, vice presidente della Provincia – è un luogo di interscambio dove si fa scienza e cultura e la Provincia è orgogliosa della Fondazione».

«Credo che chi subentrerà – ha concluso Rizzo – sarà persona seria e professionalmente valida. E penso che la collaborazione sia scontata».

 

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: