Novara in Fase 3: un quarto di casi covid in meno. I dati di tutti i Comuni

Migliora sensibilmente la situazione dei contagi da Covid 19 nel Novarese anche dopo la prima settimana di Fase 3, con il numero totale di persone positive sceso ieri a 547, il 24% in meno rispetto ai 716 di una settimana prima, con ben 39 comuni (tra cui Castelletto, Vinzaglio e Recetto) senza contagiati ed altri 12 con un solo caso, mentre i decessi negli ultimi sette giorni sono stati solo 4.

All’Ospedale Maggiore i ricoverati per Covid sono scesi a 21 (quasi tutti nel reparto infettivi), mentre dal 29 maggio non vi è più alcun ricoverato né in terapia intensiva né in subintensiva.

 

 

IN PIEMONTE

Dati positivi anche a livello regionale con l’ultimo monitoraggio del Ministero della Salute (settimana 25-31 maggio, ancora Fase 2) che vede il Piemonte mantenere il valore Rt (l’indice di trasmissibilità) ben al di sotto del fatidico 1, cioè a 0,58, solo lievemente superiore allo 0,50 della settimana precedente.

E se anche il Piemonte rimane la seconda regione italiana, dietro alla Lombardia, per numero di contagi e di persone attualmente positive, l’ultimo dato di nuovi casi (il 7 giugno sono 10), la fa andare ad una prevalenza su popolazione inferiore alla media nazionale. Dato particolarmente significativo anche perché il Piemonte si mantiene tra le regioni a maggior numero di tamponi eseguiti rispetto alla popolazione (ieri 7,3 ogni 10mila abitanti, distanziato solo dal Veneto a 23,8) e ciò nonostante ha registrato 9 nuovi casi ogni 1000 tamponi (contro i 18 della Lombardia e i 15 della Liguria). Soprattutto se il confronta si fa con i tamponi “diagnostici”, cioè quelli non di “controllo” di chi è già contagiato, ma utili a testare i nuovi casi, il dato settimanale è di quasi 16 contro i 34 della Liguria e i 31 della Lombardia.

Il grafico della Fondazione Gimbe certifica il Piemonte per la prima volta fuori dalla “zona rossa” delle regioni a maggior incremento settimanale e a maggior prevalenza, dove restano Lombardia e Liguria

Inoltre se si guarda a ieri il dato di incremento settimanale dei nuovi casi è anche inferiore alla media nazionale (come mostra il grafico della Fondazione Gimbe, riportato sopra).

Una situazione regionale finalmente sotto controllo, certificata anche dal numero di ricoverati in ospedale (659 ieri, calati del 32% rispetto a una settimana prima) e dei malati in terapia intensiva (ieri 38, uno in più del 6 giugno, comunque il 34,5% in meno di sette giorni prima). In calo anche il trend dei decessi (+7 ieri e l’altro ieri) con percentuali su popolazione inferiori a quelle di Lombardia, Liguria ed Emilia-Romagna.

Da segnalare che le province del Vco (da 5 giorni), di Biella (da 2 giorni) e di Vercelli (ieri) sono a “zero nuovi contagi”.

IL NOVARESE COMUNE PER COMUNE

Novara rimane la quarta provincia piemontese per numero di casi (a ieri 2.723) e per incidenza su popolazione (73,8 su 10mila abitanti contro una media regionale di 70,8, dopo Alessandria, Asti e Vercelli). Nell’ultima settimana ha registrato 21 nuovi casi, 4 decessi e 176 nuovi guariti sul totale di 1796.

Dai dati dell’Unità di crisi Covid Regione Piemonte si rilevano 547 persone ancora positive a ieri, cioè 169 in meno del 31 maggio e ben 526 in meno (-49%) rispetto al 18 maggio, a metà del periodo di Fase 2. Un dato che si riflette sui diversi comuni: 39 sono senza casi di contagio (in gran parte nella zona alta della Provincia e nell’Est Sesia, in verde nella cartina sopra il titolo) mentre anche i centri come il capoluogo, la Bassa e l’Ovest Ticino segnano generalmente dati in forte diminuzione: a Novara, 219 contagiati sono 62 in meno in una settimana (-22,1%) e -158 dal 18 maggio, a Oleggio il 42,4% in meno in sette giorni (34 attuali contro 59), a Romentino il -44,4% (da 9 a 5), a Cameri il -35,9% (da 39 a 25) e a Cerano il – 25% (da 8 a 6). Da segnalare Dormelletto che scende a 17 casi dai 37 della settimana prima (-54,1%).

In controtendenza Trecate con 3 casi in più (da 18 a 21 in una settimana) ed è fra i solo 5 comuni che segnano un lieve incremento (con Romagnano Sesia +2, Invorio, Sozzago e Cureggio +1).

Di seguito pubblichiamo i dati di ciascun Comune in provincia di Novara: nella prima colonna il numero di positivi al 7 giugno, nella seconda l’incidenza ogni mille abitanti, in terza colonna il numero di positivi il 31 maggio e, in quarta colonna, quello dei positivi il 18 maggio.

Agrate Conturbia 0 0,00 0 2
Ameno 1 1,05 1 3
Armeno 0 0,00 0 2
Arona 12 0,86 13 17
Barengo 0 0,00 1 0
Bellinzago Novarese 8 0,84 10 12
Biandrate 0 0,00 0 2
Boca 2 1,67 2 3
Bogogno 0 0,00 0 2
Bolzano Novarese 0 0,00 1 1
Borgo Ticino 3 0,58 3 4
Borgolavezzaro 24 11,82 26 44
Borgomanero 31 1,43 40 69
Briga Novarese 0 0,00 1 0
Briona 0 0,00 0 1
Caltignaga 3 1,19 3 5
Cameri 25 2,30 39 50
Carpignano Sesia 5 1,99 6 7
Casalbeltrame 3 3,20 4 8
Casaleggio Novara 0 0,00 0 3
Casalino 0 0,00 0 1
Casalvolone 0 0,00 0 0
Castellazzo Novarese 0 0,00 0 0
Castelletto sopra Ticino 0 0,00 2 6
Cavaglietto 0 0,00 0 0
Cavaglio d’Agogna 0 0,00 2 2
Cavallirio 0 0,00 0 3
Cerano 6 0,89 8 16
Colazza 0 0,00 0 0
Comignago 0 0,00 0 2
Cressa 0 0,00 0 1
Cureggio 2 0,76 1 6
Divignano 1 0,71 1 0
Dormelletto 17 6,58 37 40
Fara Novarese 0 0,00 0 6
Fontaneto d’Agogna 0 0,00 0 1
Galliate 26 1,72 32 40
Garbagna Novarese 0 0,00 1 3
Gargallo 0 0,00 0 3
Gattico-Veruno 4 0,76 5 7
Ghemme 7 2,00 10 10
Gozzano 3 0,54 3 5
Granozzo con Monticello 4 2,90 4 7
Grignasco 5 1,12 5 9
Invorio 10 2,28 9 18
Landiona 0 0,00 0 0
Lesa 1 0,45 1 2
Maggiora 0 0,00 0 4
Mandello Vitta 1 4,39 1 2
Marano Ticino 3 1,82 4 2
Massino Visconti 2 1,90 2 2
Meina 3 1,24 3 3
Mezzomerico 0 0,00 0 0
Miasino 0 0,00 0 4
Momo 15 6,01 16 21
Nebbiuno 7 3,87 7 8
Nibbiola 1 1,21 2 5
Novara 219 2,11 281 377
Oleggio 34 2,40 59 73
Oleggio Castello 1 0,46 1 2
Orta San Giulio 5 3,78 12 30
Paruzzaro 0 0,00 0 1
Pella 0 0,00 0 1
Pettenasco 0 0,00 0 0
Pisano 0 0,00 1 1
Pogno 3 2,12 3 11
Pombia 0 0,00 0 0
Prato Sesia 3 1,61 5 4
Recetto 0 0,00 0 1
Romagnano Sesia 6 1,28 4 9
Romentino 5 0,89 9 13
San Maurizio d’Opaglio 1 0,33 1 3
San Nazzaro Sesia 0 0,00 0 1
San Pietro Mosezzo 0 0,00 1 1
Sillavengo 0 0,00 0 0
Sizzano 1 0,70 2 3
Soriso 0 0,00 0 0
Sozzago 5 4,67 4 13
Suno 2 0,72 2 3
Terdobbiate 0 0,00 0 1
Tornaco 1 1,07 1 1
Trecate 21 1,01 18 40
Vaprio d’Agogna 1 1,01 1 3
Varallo Pombia 1 0,20 1 2
Vespolate 2 0,97 3 3
Vicolungo 1 1,14 1 2
Vinzaglio 0 0,00 0 0

 

 

 

 

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Antonio Maio

Antonio Maio

Nato a Lecco il 26 febbraio 1957, vive a Novara dal 1966. È sposato e ha un figlio. Iscritto all'ordine dei giornalisti il 30 aprile 1986 ha svolto la professione quasi esclusivamente ai nove settimanali della Diocesi di Novara fino a diventarne direttore nel settembre 2005, carica mantenuta fino a tutto il 2016.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni