Minaccia i medici dell’ospedale, extracomunitario finisce in manette

L'episodio nella serata di ieri, venerdì 4 novembre. Dopo aver aggredito anche gli agenti intervenuti sul posto l'uomo, risultato irregolare e con a suo carico numerosi precedenti, dovrà rispondere anche di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale

Un cittadino extracomunitario è finito in manette nella serata di ieri, venerdì 4 novembre, dopo essersi reso protagonista di minacce nei confronti dei medici dell’ospedale Maggiore. Secondo quanto si è potuto accertare, alcuni agenti della Squadra Volante sono intervenuti dopo che era stata segnalata la presenza nel nosocomio cittadino di un uomo che, in evidente stato di agitazione, stata rifiutando di sottoporsi alle visite di rito, inveendo anzi nei confronti contro personale medico.


Neppure l’arrivo dei poliziotti conduceva il sogetto alla ragione, che giungeva a tentare lo scontro fisico con gli agenti dopo che si erano avvicinati per calmarlo utilizzando anche i dispositivi coercitivi. Durante una fase di collutazione un infermiere, intervenuto per dare supporto nelle fasi del contenimento, veniva colpito con un calcio al costato ed anche uno degli agenti rimaneva contuso ad una gamba. Entrambi ricorrevano alle cure direttamente in ospedale, per essere refertati con alcuni giorni di prognosi.


Il soggetto, con numerosi precedenti di polizia, veniva poi condotto in stato di arresto in Questura per i reati di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, ma dovrà rispondere anche per una denuncia a suo carico per interruzione di pubblico servizio e ingresso irregolare nel territorio dello Stato.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni